Come potrebbe essere l’Italia fra settecento anni? Lo svela un libro

Il riscaldamento globale, entro qualche secolo, potrebbe trasformare il nostro Paese. Un libro racconta il viaggio nella futura Riviera Lombarda.
- - Ultimo aggiornamento
loading

A partire dagli studi sugli effetti del global warming in Italia, gli studiosi Telmo Pievani e Mauro Varotto hanno definito una nuova geografia del nostro Paese nel loro ultimo libro. Viaggio nell’Italia dell’Antropocene (Edizioni Aboca) è un viaggio distopico in quella che potrebbe essere la Penisola nel 2786. Dite addio alla pianura padana e alla Lombardia: fra settecento anni circa, il Nord Italia (e non solo) sarà sommerso dalle acque.

LEGGI ANCHE: Previsioni impazzite, perché i temporali mandano in tilt il meteo

La geografia disegnata dai due autori, infatti, parla di Riviera Lombarda e di Mare Padano, con spiagge da Brescia a Lodi. Il Lungarno, poi, potrebbe lasciare il posto a un Arcipelago con le acque salate fino a Pistoia e a Prato. E su Roma e sulla città del Vaticano è previsto l’abbattersi di un’onda anomala che ne stravolga i confini. Grazie anche alle illustrazioni esemplificative il quadro diventa quanto mai chiaro e, purtroppo, allarmante. E a maggior ragione dovrebbe essere di monito nelle nostre abitudini.

LEGGI ANCHE: I cibi industriali hanno cambiato la chimica del nostro corpo

Articolo di Paola M. Farina

Foto da Ufficio Stampa Aboca