Attacchi al conto online: vishing, phishing e smishing, cosa sono e come proteggersi

Fai attenzione agli attacchi degli hacker
-
loading

Avere sullo smartphone l’App della propria banca è una grande comodità. A portata di click hai il tuo conto e in facilità, da remoto, puoi portare a termine le operazioni più varie. Occorre, però, prestare molta attenzione perché gruppi di hacker, attraverso vishing e phishing/smishing, tenteranno di appropriarsi dei tuoi dati. Come proteggersi?

Prima di tutto occorre conoscere i nemici!

LEGGI ANCHE >> C’E’ UN VIDEO SU YOUTUBE CHE RUBA LA VOSTRE PASSWORD

Cosa sono Vishing e Phishing?

Il vishing si ha quando ricevi una chiamata sul telefono. Apparentemente si tratta del call center della tua banca, in realtà è un hacker. Un finto operatore ti comunicherà che il conto è vittima di un attacco fraudolento e che, per risolvere la situazione, ha bisogno dei tuoi codici di accesso. Ti dirà che il problema è stato risolto, in realtà, da quel momento, può gestire il tuo conto ed effettuare operazioni bancarie con i tuoi soldi.

Per evitare l’hackeraggio, non fornire mai telefonicamente i tuoi codici di accesso e i tuoi dati: le banche li chiedono solo ed esclusivamente in presenza.

LEGGI ANCHE >> WHATSAPP, COME CHATTARE CON UN CONTATTO CHE TI HA BLOCCATO

Il phishing/smishing ti raggiunge tramite mail (phishing) o SMS (smishing), con in oggetto “conto corrente bloccato“. Il testo ti inviterà a scaricare un link, che ti porterà su un sito fake, dove ti saranno richiesti i codici di accesso al tuo sistema bancario. Ti sarà comunicato che il conto è stato sbloccato, ma, in realtà, gli hacker saranno adesso in possesso dei tuoi dati personali.

Gli hacker si mascherano bene. La mail arriverà da un indirizzo molto simile a quello reale e anche gli SMS andranno ad archiviarsi insieme a quelli ufficiali. Per evitare di caderne vittima, ricorda sempre di non aprire link di cui non conosci la natura, di non fornire mai le tue informazioni personali al telefono e, se hai il sospetto che sia avvenuto qualcosa, chiama il call center della tua banca e blocca le carte in tuo possesso.