Il pesce rosso può diventare pericoloso per l’ambiente

Se liberato in natura, l'innocuo pesciolino che siamo abituati a vedere nell'acquario di casa può diventare un vero killer delle altre specie
-
Il pesce rosso può diventare pericoloso per l’ambiente

Il Carassius auratus, nome scientifico del pesce rosso, è una specie molto diffusa negli acquari e nelle classiche bocce di vetro, che però non sono l’ideale per loro.

Se spinti da un istinto animalista pensate di liberare il vostro pesce rosso nel fiume o nel lago, non fatelo, perchè incredibilmente questo succede molto spesso e causa problemi.

LEGGI ANCHE: — QUELLO CHE NON SAPETE SUL TONNO: EVITATE QUESTO ERRORE

Il pesce rosso infatti è una specie che si riproduce velocemente, molto vorace e con una spiccata vocazione migratoria: una volta libero finisce per soppiantare le specie autoctone e mettere a repentaglio la sopravvivenza di centinaia di altri pesci.

LEGGI ANCHE: — FRODI ITTICHE, OCCHIO AL PESCE CHE PORTATE IN TAVOLA

Sta succedendo già nei laghi e nei fiumi americani, australiani e canadesi: per evitarlo, ricordiamoci che i pesci rossi vanno tenuti in acquario, curati e nutriti in ambiente casalingo.

LEGGI ANCHE: — DOPO QUESTO DOCUMENTARIO, NON VORRAI PIU’ MANGIARE PESCE