Islanda, la spiaggia nera: bella e terribile

La spiaggia di sabbia nera più famosa d'Islanda attira i visitatori da ogni dove, ma può rivelarsi un'attrazione mortale
- - Ultimo aggiornamento
loading

La spiaggia di sabbia nera più famosa d’Islanda attira i visitatori da ogni dove, ma una combinazione di geologia e forza dell’oceano la rende un’attrazione mortale. La sabbia nera e le onde ruggenti della spiaggia di Reynisfjara sono tra le principali attrazioni lungo la pittoresca costa meridionale dell’Islanda. Diversi turisti però hanno perso la vita a causa delle sneaker waves che li hanno trascinati in mare. Ora le autorità locali stanno lavorando a un piano per rendere più sicura l’area.

LEGGI ANCHE : >> I parchi più popolari d’Europa, la classifica dei più apprezzati

Islanda, che cosa sono le sneaker waves

Che cosa sono esattamente le sneaker waves? Sono un fenomeno naturale che si verifica quando diverse onde più piccole combinano la loro energia per creare un’onda più grande. Può accadere a causa delle correnti oceaniche o, nel caso di Reynisfjara, in Islanda, a causa di una scogliera sotterranea appena al largo, che si aggiunge all’effetto di trascinamento dell’onda.

Le persone catturate dalle sneaker waves trovano estremamente difficile tornare a riva e con una temperatura dell’acqua di pochi gradi sopra lo zero, l’ipotermia può insorgere rapidamente, causando vittime.

Si corre ai ripari

Dopo un altro incidente avvenuto di recente a Reynisfjara si è riaccesa la discussione sull‘opportunità di chiudere la spiaggia o implementare nuove misure di sicurezza.

Diversi segnali sul sentiero per Reynisfjara avvertono del pericolo delle onde, difficili da non notare. Ma le autorità d’Islanda hanno deciso che servono ulteriori misure.

L’amministrazione stradale islandese installerà un nuovo sistema di illuminazione accanto alla segnaletica esistente vicino al parcheggio e al sentiero pedonale di Reynisfjara. Verrà inoltre allestito un sistema di telecamere per monitorare l’area.

Il pericolo è codificato a colori con verde, giallo e rosso per indicare la minaccia rappresentata dalle onde. “Siamo molto fiduciosi che il nuovo sistema di illuminazione come aggiunta alla segnaletica impedirà ai viaggiatori di entrare in aree pericolose“, ha affermato Stefán Friðrik Friðriksson, project manager di Visit South Iceland. “È positivo che queste misure siano state adottate per garantire la sicurezza a Reynisfjara”.

Foto: Shutterstock