Crema solare scaduta, dove la butto?

Quando ci si prepara a partire per le vacanze estive è inevitabile controllare se si ha in casa della crema solare dell'anno prima. Ma come smaltirla se è scaduta?
- - Ultimo aggiornamento
loading

Crema solare scaduta, dove la buttiamo? È uno dei dubbi che in queste settimane attanaglia molte persone. Qualcuno è già andato in vacanza, altri stanno per andarci e non è pensabile partire senza portare con sé la crema per ripararsi dai raggi solari. Capita però di avere in casa flaconi dell’anno prima oppure di tornare dalle ferie con della crema avanzata. Che fare dunque?

LEGGI ANCHE : >> Come scegliere le creme solari: le indicazioni da leggere in etichetta

Quanto durano le creme solari?

Innanzitutto diciamo che generalmente le creme solari durano 12 mesi dopo l’apertura. È importante però conservarle in modo corretto, ovvero ben chiuse e in posti freschi e riparati dalla luce del sole per non inficiare la loro azione.

Come smaltire la crema solare scaduta

Qualora la crema solare che abbiamo fosse però scaduta allora si pone il problema di smaltirla nella maniera giusta. Se il tubetto di crema è vuoto il problema è abbastanza semplice. Basta consultare l’etichetta per verificare il materiale con cui è realizzato l’imballaggio e seguire le solite regole della raccolta differenziata.

Diverso invece il caso di una crema solare scaduta, come dicevamo, e non ancora usata nella sua interezza. Questa volta non ci si deve preoccupare solo dell’imballaggio, ma anche di dove buttare quel che resta della crema. Per questo motivo il tubetto va portato presso gli appositi raccoglitori dei farmaci scaduti, che in genere si trovano presso le farmacie.

L’errore da non fare

Di certo è importante non commettere l’errore di gettare la crema avanzata nell’indifferenziato o nel lavandino. Si tratta di una mossa decisamente sbagliata, che va a danneggiare seriamente l’ambiente vista la particolarità del prodotto.

L’estate è una bella stagione da vivere, ma sempre con la testa sulle spalle. Il che vuol dire esporsi ai raggi solari con la giusta protezione per la nostra pelle, ma anche – una volta terminata la vacanza – smaltire le creme come appena illustrato. Questo per non gravare sull’ambiente, che sta già sopportando gli enormi danni causati dall’uomo con conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti.

Foto: Shutterstock