Il nostro mare invaso dalle meduse: perché succede

Ultimamente diverse zone d'Italia sono interessate da una esorbitante presenza di meduse. Che cosa stuccedendo e perché.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il nostro Paese è interessato da una vera e propria invasione di meduse. Arriva l’estate e come sempre queste presenze inquietano non poco i bagnanti che si apprestano a popolare le spiagge della penisola. Ultimamente, però, il fenomeno sta diventando davvero preoccupante. Vediamo perché.

LEGGI ANCHE >> AVVISTATO ANIMALE RARO NEL MAR LIGURE

La fioritura delle meduse

Alcune zone d’Italia, come Trieste ad esempio, stanno assistendo alla fioritura (“bloom”) delle meduse. Da lontano potrà anche essere uno spettacolo suggestivo da ammirare, ma è sintomo del fatto che qualcosa non va su questo pianeta.

A differenza della fioritura delle piante, quella delle meduse deve preoccuparci. Gli studiosi hanno già lanciato l’allarme, spiegando che cosa sta succedendo nei nostri mari.

Le cause

Ma quali sono dunque le cause di una simile invasione di meduse? Certamente il cambiamento climatico ha un peso importante nella questione. La Terra si sta surriscaldando, e ciò vuol dire stravolgimento degli ecosistemi. Come riporta Greenme.it, i nostri mari si stanno tropicalizzando. Ciò porta ad una sovrappopolazione di specie come le meduse.

LEGGI ANCHE >> YOGA CON GLI SQUALI, SI PUO’ FARE

Il problema della sovrapesca

Giusto perché non ci sono già tanti problemi, a mettere il carico da 90 è la sovrapesca, che sta alterando la catena alimentare e decimando la biodiversità ittica in diversi modi. La pesca intensiva sta infatti facendo piazza pulita di pesci e altri competitori naturali delle meduse. Esse, non incontrando quindi alcuna difficoltà, riescono a nutrirsi e riprodursi velocemente.

Come se non bastasse, la presenza stessa delle meduse è responsabile della diminuzione della fauna ittica. Questi organismi arrecano parecchi danni poiché si cibano di larve di pesci e di crostacei.

Se la tendenza non si inverte, e se quindi l’uomo non capisce una volta per tutte che ogni sua azione ha un impatto sull’ambiente, le cose non potranno che peggiorare. In futuro quindi potremmo doverci abituare a un vero e proprio esubero di meduse, con un conseguente (e tragico) depauperamento dell’ambiente marino.

Foto: Shutterstock