Perché non dovresti potenziare il tuo sistema immunitario

Il tentativo di rafforzare il proprio sistema immunitario è una pessima idea. Ecco perché sbagliamo e come si comporta davvero il nostro organismo.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Negli ultimi due anni più che mai abbiamo sentito parlare di sistema immunitario. Molte persone sono corse ai ripari cercando di rafforzarlo per dargli modo di combattere meglio attacchi di virus di ogni genere. In farmacia molti prodotti promettono di riuscire in questa impresa, ma la notizia è che tentare di rafforzarlo è una brutta idea.

LEGGI ANCHE >> EPATITE NEI BAMBINI, GLI INGLESI SCOPRONO UNA CAUSA

Le due immunità del nostro organismo

Come riporta il sito Ilpost.it abbiamo due tipi di immunità complementari: una innata e una acquisita. Quella innata consiste nella capacità del nostro organismo di reagire a un tipo sconosciuto di infezione. Un sistema veloce e poco specializzato che quando si attiva porta effetti ben noti: febbre, tosse, naso chiuso, dolori alle ossa, ovvero un’infiammazione. Appare chiaro che abbia poco senso rafforzare questa parte del sistema immunitario.

Quel che davvero sconfigge l’infezione è l’azione della parte acquisita del sistema immunitario. Questo sistema contiene cellule B e T che producono e interagiscono con le proteine chiamate anticorpi in grado di attaccare un numero molto alto di specifiche infezioni. Una piccola percentuale di anticorpi si trasmette dalla madre al bambino, ma la maggior parte sono prodotti quando una persona ha a che fare per la prima volta con un certo tipo di infezione. Gli anticorpi che si generano (anche attraverso le vaccinazioni) sono come delle munizioni che il corpo tiene da parte per molti anni nel caso in cui si dovesse trovare a fare di nuovo i conti con quello specifico virus.

Se infatti in passato l’organismo ha avuto un incontro ravvicinato con un patogeno infettivo, la parte acquisita del sistema immunitario ne mantiene memoria e lo riconosce in fretta nel caso di una nuova infezione dello stesso tipo. Una volta riattivato, il sistema produce solo gli anticorpi necessari, con grande precisione e sorprendenti.

LEGGI ANCHE >> CELLULARE E TUMORI, L’INCREDIBILE SCOPERTA

Sistema immunitario, ecco perché non va rafforzato

Intanto la parte innata che fa? Continua imperterrita con la sua reazione un po’ goffa per più tempo del necessario, e quindi capita che ci coli il naso o la tosse persista anche dopo che l’infezione sia stata sconfitta dalla parte acquisita.

Ecco perché provare a potenziare il sistema immunitario è una pessima idea. I prodotti da banco non possono potenziare la parte acquisita ma unicamente quella innata. E chi ha voglia di sorbirsi più del necessario le scocciature di febbre e raffreddore?

Foto: Shutterstock