Alberi venuti dalla Luna: sulla Terra ce ne sono 500

Ai tempi di Apollo 14 vennero portati sulla luna alcuni semi per vedere come avrebbero reagito lontano dalla Terra. Ecco che cosa ne è oggi di quegli alberi venuti dalla Luna
- - Ultimo aggiornamento
loading

Sapevate che esistono alberi venuti dalla Luna? Detta così può suonare strana, ma vediamo bene di che cosa si tratta. Dobbiamo tornare indietro nel tempo per trovare l’inizio di questa storia. Precisamente ai tempi di Apollo 14, la terza missione che arrivò sugli altopiani del nostro satellite.

Il pilota del modulo di comando era Stuart Roosa che durante il viaggio trasportò 500 semi selezionati tra cinque specie diverse di alberi. Come riporta il sito Esquire.com egli voleva capire cosa sarebbe successo a questi semi lontano dalla Terra. Per questo sono stati chiamati Moon tree, ovvero gli alberi della Luna.

LEGGI ANCHE : >> LA NASA AVVERTE: NEL 2030 LA LUNA OSCILLERA’ E SARANNO GUAI

Che cosa sono gli alberi venuti dalla Luna

“Mandiamo semi nello spazio da prima della fondazione della Nasa” ha raccontato Emma Doughty, conduttrice del podcast Gardeners of the Galaxy. “Quando l’America lanciava razzi tedeschi V2 catturati negli anni ’40, inviavano semi nello spazio insieme ad altri tipi di organismi, come gli insetti, per testare come l’ambiente spaziale e le radiazioni influenzassero le forme di vita.”

Non sapevamo nulla di cosa sarebbe successo alla vita quando avesse lasciato l’atmosfera o cosa sarebbe successo in condizioni di microgravità. Avevamo bisogno di sapere se la vita poteva sopravvivere lassù prima di iniziare a inviare qualsiasi cosa di più importante per tutti”.

LEGGI ANCHE : >> LA LUNA DISTURBA IL SONNO, MA SOLO DEGLI UOMINI

Che cosa è successo una volta tornati sulla Terra

Una volta tornati a casa si sono praticamente perse le tracce di questi semi. Alcuni furono distribuiti alle guardie forestali, mentre i piloti ne hanno tenuti altri come ricordo. Ecco che cosa ha raccontato la figlia di Roosa a proposito degli alberi venuti dalla luna: “Il servizio forestale ha iniziato a disperderli, principalmente durante il bicentenario degli Stati Uniti nel 1976, e quindi sono stati dati in dono. Quando mi imbatto in Moon Trees originali, molti di loro sono piantati in capitali di stato, giardini botanici e parchi, ma non c’era documentazione formale di cui sono a conoscenza”

Alcuni sono stati inviati anche all’estero, anche se non è chiaro dove esattamente. Si sa che ce ne sono tre in Brasile, forse uno in Francia e si dice che nel Regno Unito siano stati piantati tra i 12 e i 15 alberi della luna di prima generazione. La Royal Astronomical Society ha trascorso l’ultimo anno cercando di rintracciarli, senza successo.”

Stuart Roosa ci ha lasciati nel 1994 e Rosemary ha fondato la Moon Tree Foundation per mantenere viva la sua eredità. Il suo sogno è ambizioso: “Il mio obiettivo è che i semi dell’albero della luna vengano rispediti sulla Luna e piantati lì, diventando finalmente dei Moon tree”, ha fatto sapere.

Foto: Shutterstock