Glaucoma, il ladro silenzioso della vista: ne soffre 1 milione di italiani, la metà non lo sa

Molto colpiti gli over 40, che sorvolano sui controlli: l'unico modo per scoprire il glaucoma è una visita specialistica, è unan malattia senza sintomi
- - Ultimo aggiornamento
Glaucoma, il ladro silenzioso della vista: ne soffre 1 milione di italiani, la metà non lo sa

Il glaucoma viene anche chiamato “ladro silenzioso della vista” e non a caso: in Italia ne soffrono 1 milione di persone, di cui il 2,5% sono over 40, ma la metà di loro ne è ignara, perchè la malattia non dà sintomi finchè non è troppo tardi per intervenire.

LEGGI ANCHE : – IL TEST DI GRAVIDANZA PUÒ DIAGNOSTICARE ANCHE UN TUMORE

Dal 6 al 12 marzo si parla proprio di glaucoma, durante la settimana dedicata a questa patologia che è la prima causa di cecità irreversibile: gli esperti della Soi-Società oftalmologica italiana ricordano che “basterebbe sottoporsi a una visita specialistica per ottenere una diagnosi precisa e curarsi efficacemente”. I più a rischio, gli ultra 40enni che sorvolano sui controlli che invece dovrebbero fare almeno una volta ogni due anni fino ai 60 anni.

LEGGI ANCHE >> CORSA ALLE PILLOLE DI IODIO CONTRO LE RADIAZIONI, DOVREMMO ACQUISTARLE ORA?

Il più diffuso sintomo del glaucoma è l’aumento della pressione intraoculare, che però non dà alcun segnale esterno: non ci sono disturbi visivi, arrossamenti o altri problemi come campanelli d’allarme. Per questo quando ci si accorge di avere un problema, essendo il glaucoma una malattia degenerativa, è troppo tardi e il nervo ottico potrebbe essere ormai danneggiato.

Per diffondere tutte le informazioni salva vista la Società Oftalmologica Italiana organizza il 24 marzo 2022 la 2° Giornata Italiana dell’Oftalmologia per invitare i cittadini a rivolgersi al Medico Oculista di fiducia. Dobbiamo tutti insieme superare e recuperare i danni dovuti alla pandemia. Soprattutto tutelare i bambini e gli over 65.

Il Medico Oculista protegge la vista di tutti e non solo dal glaucoma. Ambliopia, cataratta, distacco di retina, maculopatie e difetti visivi rifrattivi – afferma Matteo Piovella, Presidente della Società Oftalmologica Italiana – rappresentano i principali obiettivi del nostro totale impegno. La 2° Giornata dell’Oftalmologia certifica l’attività dei Medici Oculisti italiani a salvaguardia della vista, perché la vista  “ti salva la vita”, si legge nel comunicato stampa SOI.