Morire durante un amplesso: l’ultimo studio spiega a chi può succedere

Non solo anziani e persone affette da patologie cardiache: ecco cosa rivela uno studio sui decessi durante il sesso.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Uno studio pluridecennale ha cercato di approfondire le cause di decesso durante il sesso. Questa triste eventualità non succede solo a soggetti in età matura o avanzata ma può capitare anche alle persone più giovani. A sottolinearlo è l’indagine pubblicata sul portale studyfinds.org che ha studiato circa settemila casi di morte improvvisa durante un amplesso per cause cardiache.

LEGGI ANCHE : – I DANNI DEL FUMO SI TRAMANDANO AI FIGLI (E AI NIPOTI)

Il periodo di tempo sotto osservazione è stato quello compreso tra il 1994 e il 2020, e di tutti i decessi studiati diciassette sono occorsi durante il sesso. Un numero basso, dunque, pari allo 0,2% del totale. Ma a colpire non è tanto questo dato quanto, invece, l’età delle persone morte durante l’atto sessuale. La media è, infatti, di 38 anni e il 35% dei soggetti erano donne.

LEGGI ANCHE : – REAZIONI AVVERSE AL VACCINO ANTICOVID: SCOPERTO DA COSA DIPENDONO

E si è trattato per lo più (53%) di persone con un cuore del tutto sano, colpito da anomalie nel corso dell’amplesso.  È la cosiddetta Sindrome da morte aritmica improvvisa (Sads). Il 12%, invece, è deceduto a seguito di una dissezione dell’aorta mentre la percentuale rimanente aveva patologie cardiache pregresse o genetiche.

Approfondendo, poi, le cartelle cliniche dei pazienti, è emerso che la causa è da imputarsi allo stesso sforzo sessuale o a farmaci. Anche l’uso di droghe come cocaina, magari in combinazione proprio con medicinali per la disfunzione erettile, ha inciso negativamente. Questo quadro conferma ancora una volta quanto sia prezioso il consiglio medico per l’assunzione di qualsiasi tipo di farmaco a ogni età.

Foto Shutterstock