I danni del fumo si trasmettono anche a figli e nipoti

Una nuova ricerca suggerisce che i danni del fumo si possano trasmettere anche alle generazioni successive
- - Ultimo aggiornamento
loading

I danni del fumo sono numerosi e questa è cosa nota a tutti. Eppure milioni di persone nel mondo continuano imperterrite a farsi abbindolare dal fascino (se mai esiste) della sigaretta. Questo malgrado l’esistenza del cancro ai polmoni e di numerose altre patologie legate alla brutta abitudine di fumare. Le conseguenze negative non sono solo per chi fuma e per chi sta accanto ai fumatori. Uno studio suggerisce che si farebbe del male anche alle generazioni successive.

LEGGI ANCHE : >> ATTENZIONE AL BICARBONATO, NON TUTTI POSSONO ASSUMERLO

Lo studio

Una ricerca che proviene dal Regno Unito ha destato grande stupore per le conclusioni che sono emerse. Come riporta il sito Inran.it, infatti, sembra che i danni del fumo si possano tramandare pure ai figli e ai nipoti, quindi di generazione in generazione.

Negli anni Novanta ci sono stati studi su genitori e figli. Da questi era emerso che i bambini con genitori che avevano iniziato a fumare prima degli 11 anni avevano maggiori probabilità di essere in sovrappeso durante l’adolescenza.

LEGGI ANCHE : >> CON LA TACHIPIRINA TUTTI FACCIAMO QUESTI ERRORI

I danni del fumo interessano anche figli e nipoti

Il nuovo studio inglese di cui vi diamo conto si basa su questi dati e ha allargato la ricerca indagando la relazione tra nonni, bisnonni e nipoti. Ebbene la ricerca conferma che chi ha avuto nonni o bisnonni che hanno iniziato a fumare prima dei 13 anni aveva una massa corporea in eccesso nell’età adolescenziale rispetto a chi non li aveva. Stando così le cose pare che i danni del fumo quindi si trasmettano di generazione in generazione.

Non è ancora chiaro, però, il perché di tutto ciò, e quali siano gli agenti o le sostanze coinvolte. Ovviamente il mondo della scienza approfondirà a dovere questi risultati, nella speranza di dare presto una risposta esaustiva. Chi fosse in cerca di una motivazione per smettere di fumare, allora, potrebbe aggiungere al già lungo elenco anche un atto d’amore nei confronti non solo dei propri figli ma anche dei nipoti.

Foto: Shutterstock