L’accusa dell’ex dirigente Facebook: «È pericoloso per i bambini e la democrazia»

Una ex manager di Facebook lancia accuse pesantissime sulle scelte di Zuckerberg & Co e chiede l’intervento del Congresso USA.
- - Ultimo aggiornamento
loading

La testimonianza dell’ex dirigente di Facebook Frances Haugen rischia di far esplodere un nuovo problema in casa Zuckerberg. La manager, infatti, ha denunciato una serie di comportamenti della piattaforma social profondamente dannosi soprattutto per i gli utenti più giovani. E oltre ad aver parlato al Congresso USA, Haugen ha ribadito le sue dichiarazioni in un’intervista alla CBS e aver fornito al Wall Street Journal  prove e documenti.

LEGGI ANCHE >> CANCELLI SEMPRE LA CRONOLOGIA DEL PC? È IMPORTANTISSIMO FARLO

La ex product manager dell’azienda che gestisce la piattaforma social che rivoluzionato le abitudini globali ha parlato apertamente di tutti gli effetti negativi. Haugen – che ha un curriculum di prim’ordine in cui si leggono aziende leader come Google e Pinterest – non ha esitato, per esempio, a definire “disastrose” le decisioni di Facebook sui bambini. Non solo, la piattaforma di Zuckerberg viene accusata anche di pratiche pericolose per la sicurezza pubblica e per la democrazia.

Criticità che si aggiungono alle già delicatissime questioni legate alla privacy dei dati di milioni di utenti. Si tratta di conferme a molti dubbi che già erano stati sollevati, supportati ora dalle informazioni dell’insider che getta un’ombra profondissima su FB.

LEGGI ANCHE >> USA WHATSAPP AL MEGLIO: I CONSIGLI PER PROTEGGERTI

E sempre Haugen accusa l’azienda di insabbiare i dati e di inseguire solo la logica del profitto anche a discapito della sicurezza delle piattaforme soprattutto per i più piccoli. “Facebook ha messo i profitti davanti alle persone”: sono le parole della professionista che invoca l’intervento urgente del Congresso.

Articolo di Paola M. Farina

Foto Shuttertsock