Obesità e cancro, esiste un preciso collegamento

Una ricerca condotta a Harvard dimostra perchè il cancro è un rischio in più per chi soffre di obesità
- - Ultimo aggiornamento
Obesità e cancro, esiste un preciso collegamento

Che l’obesità fosse una condizione pericolosa per la salute dell’organismo intero non è certo una scoperta recente: il sovrappeso grave affatica cuore, reni, fegato, ossa e apre la porta a una serie di disordini metabolici come il diabete, il colesterolo e tutto quello che ne consegue.

LEGGI ANCHE >> L’OBESITA’ POTREBBE ESSERE UNA CONDIZIONE INNATA E DIPENDERE DALLA MAMMA

Oggi però uno studio molto dettagliato condotto dai ricercatori di Harvard e pubblicato sulla rivista Cell mette in correlazione l’obesità e il tumore partendo dalla risposta del sistema immunitario: i topi che erano stati portati all’obesità tramite una dieta ricca di grassi hanno prodotto più cellule tumorali che cellule immunitarie CD8+T, i linfociti che maggiormente si attivano in caso di tumore e che vengono anche stimolati nelle immunoterapie.

Questo ha portato a considerare l’idea che le terapie immunologiche per le persone obese dovrebbero essere diversificate, perchè il metabolismo influisce sia sullo sviluppo del tumore che sulla sua cura: uno dei risultati dello studio dimostra che bloccando la riprogrammazione metabolica correlata al grasso delle cellule tumorali, nei topi si è riscontrato una significativa riduzione del volume del tumore.

LEGGI ANCHE >> GLI INTEGRATORI POSSONO AIUTARE DAVVERO A DIMAGRIRE?