Il Trentino chiede il super green pass anche per un caffè al bancone

Nuove norme nella provincia autonoma per i super green pass la cui estensione coinvolge l’accesso al bar e ai servizi di ristorazione.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Secondo l’ultima ordinanza firmata in Trentino, a partire da venerdì 17 dicembre, cambiano le regole anche per ordinare un caffè al banco. La decisione della Provincia autonoma di Trento arriva alla luce delle ultime restrizioni e delle norme varate dal Governo. Ma cosa cambia? Dal 17 dicembre 2021 al 15 gennaio 2022 occorre esibire il super green pass anche per accedere al servizio al bancone dei bar. Non solo, dunque, per ordinare al tavolo ma anche per un caffè al volo in piedi.

LEGGI ANCHE >> MAL DI SCHIENA? ATTENZIONE, POTREBBE ESSERE VARIANTE OMICRON

La firma del presidente della provincia Maurizio Fugatti ha reso ufficiale l’ordinanza a maggiore tutela dei cittadini. In questo modo, l’accesso a qualsiasi servizio di ristorazione e la somministrazione di pasti e bevande al chiuso richiede il super green pass. Una bella svolta, considerato che finora – nelle zone bianca e gialla – consumare al bancone non richiedeva neppure il green pass. La decisione riguarda ogni esercizio commerciale che preveda sevizi bar.

LEGGI ANCHE >> MEDICINALI DA EVITARE, QUI LA LISTA

Esclusi, invece, dalla restrizione i servizi all’interno delle strutture ricettive (alberghi e agriturismi) a uso dei soli ospiti. Ovviamente, anche le persone con meno di dodici anni e gli esenti dal vaccino non sono coinvolte  nella restrizione.

Titolari e gestori dei vari servizi sono chiamati ad applicare immediatamente le nuove norme per evitare sanzioni. Per verificare l’applicazione della nuova ordinanza, la Provincia autonoma di Trento intende anche rafforzare i controlli.

Foto Shutterstock