Auto elettrica: pro e contro nella stagione invernale

Attendere al freddo potrebbe essere un problema
-
loading

Chi ha a cuore il tema dell’ecologia e dell’inquinamento ambientale, sceglie l’auto elettrica, che utilizza, appunto, l’energia elettrica piuttosto che la tradizionale benzina.  Sono tanti i pro del suo utilizzo, ma ci sono anche dei contro, specialmente in inverno.

LEGGI ANCHE >> HAI PROBLEMI DI MEMORIA? DEVI DIMAGRIRE

Trovare le colonnine “ultra fast” per ricaricare le batterie, quando fuori fa freddo, potrebbe essere un problema. Queste rischiano di essere già occupate, oppure anche bloccate a causa di guasti dovuti al cattivo tempo. Quando fuori ci sono pochi gradi, attendere che l’auto elettrica si ricarichi può comportare difficoltà e anche perdite di tempo notevoli. In genere la ricarica non impiegherà molto, è vero, ma si tratta di attimi preziosi che potrebbero essere impiegati sicuramente in attività più produttive.

LEGGI ANCHE >> INQUINAMENTO E OBESITÀ, SCOPERTA CORRELAZIONE

In quei momenti, si potrebbero rimpiangere le classiche macchine, meno premium, ma di certo più pratiche. Basta trovare un self-service per fare benzina e il gioco è fatto.

Il consiglio è quello di puntare su un’auto ibrida, a metà strada tra un veicolo a zero emissioni e un ibrido leggero, con caratteristiche di tutte e due le tipologie di vetture.

LEGGI ANCHE >> Dalla ricarica alle app, come si viaggia in auto elettrica in Ue