Allerta delle forze dell’ordine, queste mail sono una truffa

La Polizia Postale mette in guardia i cittadini dall'ultima truffa che circola sul web
- - Ultimo aggiornamento
loading

Another day another truffa. Il web è sempre così generoso quando si tratta di trovare modi per ingannare le persone. L’ultima trovata dei mascalzoni della rete consiste nel mandare comunicazioni provenienti da presunte istituzioni governative, banche oppure organi di sicurezza.

LEGGI ANCHE >> SE AVETE RICEVUTO UN SMS DA POSTE ITALIANE, VI STANNO SPIANDO

Nei giorni scorsi, la Polizia Postale come riporta il sito Cellulari.it ha messo in guardia gli utenti contro una massiccia campagna di phishing messa in atto a nome suo e di Europol. Si tratta di e-mail fraudolente, spesso con il logo di Europol o della Polizia, nelle quali si parla di indagini penali nei confronti delle vittime. Le accuse variano dal possesso di materiale pedopornografico al traffico sessuale. Questo per generare panico e confusione, spingere le persone a ricontattare i truffatori e consegnare loro dati sensibili e pagamenti in denaro.

LEGGI ANCHE >> HAI PERSO LO SMARTPHONE? ECCO COSA FARE SUBITO

Bisogna sempre diffidare da queste comunicazioni anche se sembrano ufficiali, non cliccare su nessun link sconosciuto nelle e-mail, e verificare la veridicità della fonte di provenienza. Le Forze di Polizia, tra l’altro, non chiedono mai dati personali né le coordinate bancarie degli interessati con la minaccia di procedimenti penali, tantomeno attraverso e-mail o SMS.

Foto: Shutterstock