Guardare le partite senza pagare è pericoloso. Ecco cosa si rischia

Il numero dei servizi illeciti è cresciuto del 14% rispetto all'anno scorso
-
loading

Secondo la Federazione per la tutela dei contenuti audiovisivi e multimediali, circa 11 milioni di persone utilizzano abbonamenti legati alla pirateria, soprattutto nel settore sportivo. Cresce, in sostanza, il numero di utenti che guarda le partite senza pagare.

I dati riportano un aumento del 14% rispetto all’anno precedente delle trasmissioni pirata in diretta. A subire danni, ovviamente, è per lo più DAZN, che detiene i diritti in esclusiva del campionato di serie A per la stagione 2021/2022.

LEGGI ANCHE >> CANONE RAI, CHI RISCHIA DI DOVER PAGARE UNA MULTA SALATA

Guardare live in maniera illegale partite di calcio, è possibile grazie all’IPTV, Internet Protocol TeleVision. Il suo servizio illecito desta preoccupazioni anche ai piani alti, come sottolineato da Federico Bagnoli, segretario generale Favap.

Sottoscrivere abbonamenti illegali tramite IPTV è molto pericoloso: si rischia di incorrere in denunce per ricettazioni e multe molto salate, che vanno da 2.582 a 25.822 euro.

LEGGI ANCHE >> PRESTO PAGHEREMO UNA TASSA PER GLI SMARTPHONE?

Chi vede illegalmente una partita tramite IPTV, inoltre, può andare incontro a una reclusione da 6 mesi a 3 anni, chi, invece, fornisce il servizio illecito rischia accuse per frode informatica, violazione della proprietà intellettuale e contraffazione.

LEGGI ANCHE >> Hai ricevuto questo SMS? Qualcuno ti spia