Eruzione alle Canarie, la nube solforosa arriva in Italia

Secondo le previsioni meteorologiche spagnole la nube di polvere e gas si spingerà fino alla Sardegna e alla Sicilia, toccando anche la costa centro meridionale del Tirreno. Ma c'è da preoccuparsi?
-
Eruzione alle Canarie, la nube solforosa arriva in Italia

Il vulcano Cumbre Vieja continua nella sua attività eruttiva sull’isola La Palma, nell’arcipelago spagnolo delle Canarie: da domenica l’eruzione sta causando gravi problemi nella zona, dove ha distrutto interi villaggi ed ha portato all’evacuazione di 6mila persone.

LEGGI ANCHE >> VIVI IN CAMPAGNA? MEGLIO TENERE LE FINESTRE CHIUSE

La nube solforosa dovuta all’eruzione del Cumbre Viejia si sposta velocemente e può causare problemi non solo nella vicina Spagna ma anche in altri paesi europei, fra cui l’Italia. Secondo le previsioni meteorologiche spagnole la nube di polvere e gas si spingerà fino alla Sardegna e alla Sicilia, toccando anche la costa centro meridionale del Tirreno.

Dobbiamo allarmarci? Fortunatamente no, perchè si tratta di una nube di anidride solforosa che anche secondo l’Agenzia europea dell’ambiente non costituisce un problema per la salute. L’anidride solforosa è un gas utilizzato come antiossidante e conservante per frutta, verdure, carni insaccate, pesce, ma anche merendine e vini: ultimamente viene usato sempre meno, perchè rallenta l’assorbimento della vitamina B e causa problemi a chi soffre di asma.

LEGGI ANCHE >> ENERGY DRINK, ECCO PERCHE’ DOVRESTI FARLO IN CASA

Per il momento però, grazie alla distanza dal luogo dell’eruzione, non dovrebbero esserci problemi nemmeno per le zone d’Italia toccate dalla nube.

.