Al parco non dare pane bianco agli uccelli, ecco cosa si rischia

Quello che pensiamo sia un gesto d'amore può rivlearsi letale per cigni anatre e oche
- - Ultimo aggiornamento
loading

Pensiamo di fare un gesto d’amore, in realtà le cose stanno molto diversamente. D’ora in poi dovremmo evitare di dare pane bianco a uccelli come anatre, oche e cigni che vediamo nei laghetti dei nostri parchi. Il motivo? Migliaia di volatili ci rimettono le penne (è il caso di dirlo) a causa della cattiva alimentazione.

LEGGI ANCHE >> ECCO COSA NON DEVI FARE QUANDO ADOTTI UN CRICETO

Come riporta Greenme.it, un’alimentazione a base di pane bianco (e quindi di carboidrati e zuccheri) provoca una deformazione negli uccelli. Stiamo parlando della cosiddetta “ala d’angelo”, cioè una deformazione delle ali dovuta a squilibri alimentari che comportano un ritardato sviluppo delle cartilagini delle ali.

LEGGI ANCHE >> RICCI IN GIARDINO, COME PRENDERSENE CURA

Il problema non è tanto la deformazione in sé, ma quel che provoca: gli uccelli non riescono più a volare e quindi non possono fuggire dai predatori o mettersi al riparo dalle intemperie. Nel nostro piccolo, se proprio vogliamo dar da mangiare a queste meravigliose creature, offriamogli orzo, frumento e avena oppure cavolo, bietola e lattuga.