Come superare l’ansia da parcheggio

Trovare parcheggio mette in difficoltà se non addirittura in ansia molte persone: ecco perché la startup ParkingCar ha stilato una lista di suggerimenti e consigli utili
- - Ultimo aggiornamento
loading

Ansia da ricerca parcheggio. Già perché girare e girare, a volte non avere idea di dove lasciare l’auto, può far prendere dal panico anche il conducente più esperto. Un senso di claustrofobia lo pervade, le mani cominciano a sudare e l’adrenalina scatta, l’ansia e la tensione fan da padrone. Mentre nella testa iniziano a formarsi specifiche domande, come: “Dove parcheggio? Riuscirò a fare la manovra e a parcheggiare in quel minuscolo spazio?”. Un senso di fastidio e stress che può intensificarsi se altre auto sono ferme in attesa. Come fare? La soluzione giunge da ParkingMyCar, la startup fondata nel 2019 da Mattia El Aouak per offrire un’esperienza di mobilità efficace nel settore del parking.

LEGGI ANCHE : >> Roofus, la startup che semplifica la vita degli amanti dei cani

Che cos’è ParkingMyCar

ParkingMyCar infatti sviluppa innovazioni tecnologiche, che hanno nelle soluzioni di Smart Parking la chiave per avviare percorsi efficienti, in grado di generare vantaggi per tutti a livello sociale, economico ed ambientale. Per questo il suo ecosistema si basa su principi che combinano ricerca, tecnologia e sostenibilità.

Pianificazione anticipata, scelta dei punti d’angolo e tolleranza verso gli altri conducenti: ecco i suggerimenti per sconfiggere l’ansia da ricerca parcheggio di ParkingMyCar. Per rendere questa esperienza più facile, sicura ed economica, ParkingMyCar ha stilato una lista di suggerimenti e consigli per sconfiggere lo stress da ricerca parcheggio.

I consigli per il parcheggio perfetto

Pianificare in anticipo. Per non farsi trovare impreparati e non andare nel panico, è fondamentale verificare in anticipo se la propria destinazione offre soluzioni per il parcheggio su piattaforma web e/o app. Molte città hanno infatti opzioni ad alta tecnologia che aumentano la fruibilità dell’esperienza parcheggio. Come il pagamento della sosta tramite telefono o app che aiutano a localizzare gli stalli disponibili.

Non trasformarsi in un Grinch. Essere tolleranti verso gli altri conducenti è lo step successivo per evitare lo stress. Quando si aspetta in attesa di parcheggiare, è consigliato non bloccare gli altri automobilisti che cercano parcheggio. È buona norma parcheggiare assicurandosi di occupare un solo posto e che vicini possano aprire le portiere del proprio veicolo.

Scegliere i punti d’angolo. Parcheggiare nel primo o nell’ultimo posto dell’isolato è la soluzione ideale perché evita di rimanere incastrati da altre auto.

Prediligere punti illuminati. Parcheggiare in un’area della strada principale più illuminata aiuta a ridurre il rischio di atti vandalici o furti.

Foto: Shutterstock