Wetacoo, la startup che digitalizza il trasloco

Con l’aiuto di etichette QR code per registrare gli oggetti da trasportare e un inventario completamente digitale, la startup offre un servizio su Milano, Bologna e Roma e ha già aiutato più di 500 utenti
- - Ultimo aggiornamento
loading

Almeno 9 italiani su 10 hanno vissuto almeno una volta nella vita un trasloco. Lo dice una ricerca promossa da YouGov. E hanno dovuto trovare una soluzione per imballaggio, smontaggio e trasporto dei propri oggetti da una sistemazione all’altra. Dai dati emersi solo il 25% degli intervistati ha usufruito dell’aiuto concreto di servizi di traslochi e deposito. Il mondo dei depositi e dei traslochi è ancora un panorama poco digitalizzato. Dover trovare un modo per custodire tutti i nostri oggetti diventa sempre un momento difficile e stressante. Per far fronte a questa problematica, nasce Wetacoo, startup di deposito on-demand.

LEGGI ANCHE : >> Investimento Custodito, la piattaforma che supporta l’educazione finanziaria

La startup per il trasloco

Si tratta di una soluzione flessibile per ogni esigenza di spazio, per esempio durante un trasloco o una ristrutturazione. È un’alternativa più pratica e flessibile rispetto alla classica azienda di traslochi o box in affitto. Il sito web di Wetacoo permette di prenotare in pochi minuti un servizio completo di trasporto, smontaggio, imballaggio e deposito per i propri oggetti e mobili. Questi possono rimanere al sicuro in deposito per tutto il tempo necessario.

Com’è nata Wetacoo

Nata nel 2021 da un’idea di Federico Prugnoli e Pierfrancesco Bosco, Wetacoo punta a semplificare tutto il processo di deposito degli oggetti per privati e aziende. “L’idea di creare Wetacoo nasce a New York quando io e Pierfrancesco abbiamo lasciato casa per alcuni mesi a causa del lockdown. Dovevamo liberare il nostro appartamento rapidamente, ma avevamo acquistato alcuni mobili e avevamo, quindi, la necessità di trovare uno spazio per custodirli fino al nostro ritorno. Da questa problematica, ci è venuto in mente di creare una realtà che fosse in grado di facilitare questo processo e gestire in pochi click gli oggetti – racconta Federico Prugnoli, CEO di Wetacoo -. Il nostro servizio nasce con l’esigenza di offrire al cliente la massima praticità e flessibilità nella gestione dei suoi oggetti e punta ad innovare un mondo, quello del deposito e dei traslochi, che in Italia è rimasto fermo a 20 anni fa. Noi immaginiamo un mondo dove gestire oggetti sia semplice come organizzare file sul cloud”.

Le sedi e come funziona la startup del trasloco

Wetacco è presente sul territorio nazionale con sedi nelle principali città italiane come Roma, Milano e Bologna con un giovane team di 13 risorse. Solo nell’ultimo anno ha aiutato oltre 500 clienti a custodire i propri beni grazie ad un processo digitalizzato e alla portata di un click.

L’utente configura in pochi click il piano di deposito e i servizi extra (come lo smontaggio o l’imballaggio) di cui ha bisogno e sceglie dove e quando far ritirare i propri oggetti. Il giorno del ritiro degli oggetti, la nostra squadra va dal cliente e usa un device per mettere un’etichetta con un QR code univoco per ogni bene che deve essere depositato in magazzino. Successivamente, andiamo a creare un inventario digitale per poter gestire e tracciare al meglio tutti gli oggetti”.

Foto: Ufficio Stampa Startup Geeks