Direttoo, la startup che rifornisce i ristoranti con un click

La startup opera nell'ambito della ristorazione ed è nata dall’incontro tra Diego Pelle, ristoratore romano, e Chiara Mastromonaco, marketing manager di un'impresa vitivinicola. Un servizio utile ai ristoratori, ma anche ai fornitori. Ecco come funziona Direttoo, la risto-startup
- - Ultimo aggiornamento
Direttoo, la startup che rifornisce i ristoranti con un click

Direttoo è una startup che opera nell’ambito della ristorazione. Il progetto è nato dall’incontro tra Diego Pelle, ristoratore romano, e Chiara Mastromonaco, marketing manager di un’impresa vitivinicola. Quello che su cui i due soci erano d’accordo, e che li ha portati poi a creare Direttoo, è che la filiera agroalimentare B2B fosse lunga e complessa, e soprattutto molto costosa per ristoratori e produttori.

Si tratta di una piattaforma digitale in cui i ristoratori possono comprare velocemente tutto ciò di cui necessitano e monitorare al contempo la propria attività, affinché tutto funzioni correttamente. Un progetto rivolto a tutte le imprese del settore Food & Beverage, con particolare attenzione verso alimentari, albergatori, ristoratori e fornitori.

Direttoo è uno dei 6 progetti finalisti del Discover the New Taste, il contest destinato alle startup innovative, promosso dalla Regione Lazio in partnership con Unilever, che si è concluso lo scorso 19 giugno.

Direttoo: ecco come funziona la risto-startup

Come abbiamo scritto, Direttoo ottimizza il sistema di ordinazione per i ristoratori e quello di vendita per i fornitori, offrendo agli utenti la possibilità di raccogliere e analizzare i dati per capire se le strategie di marketing utilizzate siano produttive.

Per utilizzare il servizio basterà collegarsi alla piattaforma: qui i ristoratori potranno cercare nuovi prodotti, selezionandoli facilmente e indicando la quantità da ordinare, comunicando le condizioni di consegna. Non solo. Potranno inserire il profilo dei fornitori, rimanere sempre aggiornati sulle proposte e offerte e registrare i dati di acquisto per poi poterli analizzare.

Mentre i fornitori saranno in grado di gestire le vendite, fidelizzare i clienti e controllare i pagamenti. Grazie alla sezione Statistiche poi, potranno stabilire strategie di marketing basate sui dati estrapolati per ogni tipologia di cliente.

Discover the new taste