Quisque: la mobilità urbana diventa smart grazie a una startup

Un servizio utile alle imprese e fruibile dai cittadini: dai parcheggi al trasporto pubblico, fino ai pagamenti. Una città alla portata di tutti grazie a Quisque, che si occupa di “ogni cosa”. Scopriamone di più
- - Ultimo aggiornamento
Quisque: la mobilità urbana diventa smart grazie a una startup

Quisque è una parola latina che significa “ogni cosa”. Ma è anche il nome di una nuova startup innovativa che ha l’obiettivo di connettere i cittadini ai territori che abitano, proponendo una città smart ricca di servizi a portata di clic.

A oggi il team dietro a Quisque è costituito, in Italia, da sei sviluppatori e da una unità che si occupa di ricerca sugli sviluppi della Smart Mobility. Mentre altri sei sviluppatori sono attivi a Cochabamba, in Bolivia, uno dei maggiori centri di ricerca del Sud America.

Ed è proprio migliorare la mobilità urbana l’obiettivo di questa nuova startup.

Quisque: come è nato il progetto che trasformerà le città in smart city

Un’idea innovativa e ambiziosa, nella quale i clienti hanno creduto fin da subito. Proprio grazie alla fiducia riposta nel progetto, infatti, Quisque è stata lanciata senza ricorrere al venture capital.

Si tratta di un sito altamente tecnologico che si propone di risolvere la situazione della mobilità urbana, garantendo la connessione costante tra il cittadino, le imprese e il territorio.

Come? Offrendo strumenti, hardware e software, alle aziende che vogliono creare servizi innovativi per gli abitanti, favorendo la facilità di integrazione nei sistemi esistenti . Questo per arrivare a sviluppare un ecosistema scalabile.

“Quisque – ha chiarito Alex Pallotti, co-founder della startup – è una soluzione in grado di abbracciare i molteplici scenari della mobilità: dai parcheggi alle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, dal car e bike sharing ai mezzi pubblici, ai pagamenti e molto altro ancora”.

“Grazie alla nostra piattaforma, la mobilità diventa al completo servizio del cittadino, che è sempre più connesso e alla ricerca di strumenti che gli permettano di muoversi in maniera intelligente, flessibile e sostenibile” – ha concluso.

balduina smart city
Facebook Comments