Pre Seed Lazio Innova: bando ancora aperto per startup innovative nelle prime fasi di avviamento

C’è ancora tempo per presentare la richiesta dei finanziamenti a fondo perduto alla Regione Lazio nell’ambito di Pre Seed Lazio Innova, per sostenere l’avvio di nuove startup innovative. Scopri come
- - Ultimo aggiornamento
Pre Seed Lazio Innova: bando ancora aperto per startup innovative nelle prime fasi di avviamento

Pre Seed Lazio Innova sostiene la realizzazione di startup innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e promuove le iniziative di spin off della ricerca. Come? Grazie a un bando promosso dalla Regione Lazio che prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto, nell’ambito del Programma Operativo Regionale POR FESR Lazio 2014 – 2020.

L’obiettivo della Regione Lazio è quello di creare startup innovative e supportarle nella loro fase di avviamento (detta appunto pre-seed) con lo scopo di renderle attraenti per il mercato del capitale di rischio e consentire loro di ottenere i finanziamenti necessari per rafforzare il modello di business.

Non solo. Promuovendo lo spin-off della ricerca, Pre Seed Lazio Innova punta a rafforzare il legame tra, appunto, la ricerca e le aziende, migliorando notevolmente la situazione occupazionale nei settori ad alta tecnologia. Non si tratta solo di erogare finanziamenti, ma di una vera e propria operazione di sostegno nella fase del pre-seed da parte di operatori privati (i business angels).

È ancora possibile presentare la richiesta di sovvenzione. I soggetti selezionati potranno essere invitati a presentare i progetti in eventi / pitching session / give back session organizzati da Lazio Innova o dalla Regione Lazio per la promozione e divulgazione delle attività riguardanti il Programma Operativo Regionale POR FESR 2014-2020.

Pre Seed Lazio Innova: come partecipare al bando

Finanziamenti a fondo perduto

L’ammontare complessivo del contributo per il bando Pre Seed Lazio Innova è di 4 milioni di euro, di cui:

–          2.500.000 di euro destinati inizialmente al sostegno degli spin-off della ricerca;

–          1.500.000 di euro a sostegno delle startup innovative.

Nell’ambito di ognuna delle due tipologie di intervento è prevista una riserva di 1.000.000 di euro destinata alle richieste che coinvolgono investitori terzi e indipendenti.

Sono ammissibili anche apporti di capitale effettuati tramite piattaforme di equity crowdfunding.

Quali progetti posso essere ammessi

I progetti devono far riferimento all’ambito della Smart Specialisation Strategy e ai settori ad alta intensità di conoscenza (KIA), come il lancio di attività imprenditoriali che riguardino beni e servizi prodotti o da produrre nelle sedi operative nel Lazio.

Nella selezione sarà tenuta in considerazione la presenza di investitori terzi e indipendenti, il loro track record, le loro valutazioni che ne motivano l’apporto e l’entità dei loro apporti. Anche la raccolta del capitale per mezzo di piattaforme internet di equity crowd funding, sarà uno degli elementi oggetto di valutazione.

Ogni progetto deve:

–          essere basato su un’idea innovativa da proporre sul mercato, già individuata al momento dell’invio del progetto sebbene da consolidare in alcuni aspetti più operativi, che soddisfi esigenze che rendano il progetto scalabile, anche sui mercati internazionali;

–          avere dei soci e/o una squadra con competenze tecniche e gestionali che garantiscano il proprio impegno allo sviluppo del progetto anche in termini di apporto tecnologico e lavorativo;

–          redigere un Piano di attività a un anno che dimostri che il progetto risulti di interesse per gli operatori del mercato del capitale di rischio dedicato alle startup entro tale termine (cd. early stage). Come? Attraverso l’integrazione del capitale tecnologico e del capitale umano iniziale, al fine di garantire la completezza delle capacità nell’ambito del team.

Beneficiari del bando

L’avviso relativo a Pre Seed Lazio Innova è rivolto a startup innovative (ex DL 179/2012) costituite dopo la data di pubblicazione dell’avviso.

Le imprese beneficiarie devono costituirsi prima della firma dell’atto di impegno e, al più tardi al momento della richiesta della prima erogazione, devono essere iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese italiano dedicata alle startup innovative e avere sede operativa nel Lazio.

Specifiche condizioni consentono di qualificare, ai fini dell’Avviso, la Startup Innovativa come Spin-Off della Ricerca.

Modalità di erogazione

Le erogazioni saranno effettuate dietro presentazione di rendicontazione, a SAL e a saldo, delle spese ammesse in sede di istruttoria ed effettivamente sostenute. La possibilità di ottenere un anticipo (da un minimo del 20% ad un massimo del 40%) è subordinata alla presentazione di una fideiussione a copertura dell’importo erogato a titolo di anticipo.

Al momento dell’erogazione, fatta eccezione per l’anticipo, deve essere stato effettuato l’apporto di capitale (versamento) o di lavoro (su time report) in misura almeno proporzionale alle spese rendicontate.

Come presentare la domanda

È possibile presentare la domanda con procedura “a sportello” che prevede la verifica di ammissibilità in ordine di arrivo delle richieste, che possono essere presentate tramite il portale GeCoWEB.

Per tutte le informazioni visita il sito di Lazio Innova.

startup
Facebook Comments