Funder35 premia le 62 imprese culturali vincitrici del bando da 2,5 milioni di euro

Il progetto, che sosterrà le imprese culturali senza scopo di lucro, è stato promosso da 18 Fondazioni associate ad Acri. Le organizzazioni no profit verranno sostenute economicamente e con una serie di servizi che permetteranno loro di crescere. La cerimonia di premiazione si è svolta lo scorso 17 gennaio presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
- - Ultimo aggiornamento
Funder35 premia le 62 imprese culturali vincitrici del bando da 2,5 milioni di euro

Funder35 è il bando che incoraggia “l’impresa culturale che cresce”, promosso da 18 Fondazioni (17 di origine bancaria insieme alla Fondazione Con il Sud) associate ad Acri, con il fine ultimo di supportare, nelle fasi di organizzazione e gestione, tutte quelle imprese culturali senza scopo di lucro costituite da giovani under 35, riconoscendo l’innovatività e premiando la sostenibilità.

Sono 62 le imprese vincitrici del bando 2017, premiate lo scorso 17 gennaio presso la sala Spadolini del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo: 2,5 milioni di euro a disposizione di progetti culturali giovanili. Non solo sostegno economico, però: infatti, oltre ai progetti selezionati si aggiungono 8 organizzazioni che usufruiranno di un percorso di guida alla formazione. Alla cerimonia di premiazione erano presenti Giuseppe Guzzetti , presidente di Acri, Marco Cammelli, presidente del Comitato Funder35, Alessandro Leon, presidente Cles e i rappresentanti delle imprese vincitrici.

Leggi anche “Start up Lazio! L’iniziativa che ha favorito la nascita di oltre 400 startup innovative in pochi anni”

“C’è bisogno di continuità e di stabilità con uno sguardo lungo – ha spiegato Cammelli – Questo ci ha garantito l’Acri e la Fondazione Cariplo come capo progetto. Noi non finanziano le attività, noi finanziamo la vostra crescita come organizzazione. Vi aiutiamo nel piano organizzativo. Le fondazioni di solito operano sul territorio, invece in questo caso le risorse sono state messe tutte insieme e ridivise tra i vincitori”. Giuseppe Guzzetti ha sottolineato che “l’obiettivo è rafforzare. Nella cultura e tra i giovani spesso le iniziative appassiscono. Abbiamo bisogno di un tessuto che si rafforzi e si consolidi. Importanti sono occupazione e crescita dei territori. Questo è il valore importante di Funder35”.

62 imprese premiate distribuite su tutto il territorio italiano

Il bando ha visto la partecipazione di quasi duecento imprese, per una copertura di tutto il suolo nazionale. Dalla Lombardia arrivano 10 organizzazioni (province di Padova, Belluno, Vicenza, Verona), 7 in Emilia Romagna (province di Bologna, Parma, Modena), 7 in Puglia (province di Lecce, Bari, Brindisi), 5 in Campania (province di Napoli, Caserta, Avellino), 5 in Toscana (province di Firenze, Livorno, Lucca), 3 in Sardegna (province di Cagliari e Sud Sardegna), 3 in Sicilia (provincia di Palermo), 2 in Calabria (province di Cosenza e Reggio Calabria), 2 in Friuli Venezia Giulia (provincia di Udine), 1 in Valle d’Aosta (provincia di Aosta), 1 in Molise (provincia di Campobasso), 1 in Basilicata (provincia di Potenza).

A queste, si aggiungono le 8 imprese meritevoli di accompagnamento alla formazione: 3 in Puglia, 2 in Campania e Friuli Venezia Giulia e 1 in Emilia Romagna.

Funder35: l’iniziativa che premia l’impresa culturale dal 2012

Il bando Funder35 è nato nel 2012 permettendo in tutti questi anni la crescita di centinaia di imprese culturali giovanili, che spaziano dall’arte al cinema, dalla musica alla danza, fino alla cultura circense e al teatro: sono 223 quelle sostenute con risorse pari a 10 milioni di euro, messi a disposizioni dalle fondazioni private. Dei 169 progetti presentati quest’anno, ne sono stati selezionati 62, più 8 organizzazioni che non godranno del contributo economico ma di un accompagnamento alla formazione. Le imprese si dividono tra eventi culturali, musica e teatro. La giuria era composta per il 75% da associazioni non riconosciute, un 8% di cooperative e il resto associazioni riconosciute.

Il bando è stato promosso da: Compagnia di San Paolo, Fondazione Cariparma, Fondazione Cariplo, Fondazione Cariverona, Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia, Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, Fondazione CON IL SUD, Fondazione CR Firenze, Fondazione Friuli, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione di Sardegna, Fondazione Livorno, Fondazione Sicilia. Con il patrocinio dell’Acri.

Startup e innovazione
Facebook Comments