Startup e innovazione: incontro a Roma tra 30 stakeholders

A 5 anni dalla nascita della task force del MISE, che ha dato il via all’ecosistema delle startup, Riccardo Luna e Agi promuovono un incontro tra le stakeholder italiane per discutere di strategie future. L'evento avrà luogo il 5 febbraio presso il Tempio di Adriano a Roma.
- - Ultimo aggiornamento
Startup e innovazione: incontro a Roma tra 30 stakeholders

Startup e innovazione sono le parole chiave dell’evento promosso da Agi che, il 5 febbraio, ospiterà presso il Tempio di Adriano a Roma, 30 stakeholder: l’iniziativa offrirà un tavolo di confronto sulle strategie future e consentirà un primo bilancio di quanto è stato fatto, ma soprattutto porrà le basi per stabilire quello che ancora c’è da fare.

Innovazione a confronto, l’evento: chi parteciperà

L’evento, organizzato da Riccardo Luna, direttore di Agi, sarà introdotto dal professor Alberto Onetti che presenterà l’ultimo rapporto Startup Europe Partnership Monitor: una fotografia della situazione italiana nel campo delle startup rispetto agli altri paesi europei. Seguiranno poi due ore di discussioni e di proposte.

Tra le personalità invitate all’incontro, saranno presenti Renato Soru (Tiscali Open Campus), Andrea Ciampalini (Lazio Innova), Salvo Mizzi (Principia), Luigi Capello, Roberto Magnifico (Luiss Enlabs), Claudio Giuliano (Innogest), Massimiliano Magrini (United Ventures), Mauro Del Rio (Docomo Digital), Marco Gay (Digital Magics), Marco Bicocchi Pichi (Italia Startup), Raffaele Mauro (Endeavor), Stefano Firpo (MISE), Stefano Scalera (MEF) e tanti altri ancora. Invitato anche il ministro Carlo Calenda.

Sarà inoltre presente Giovanni De Lisi, CEO e fondatore di Greenrail, decretato il progetto innovativo dell’anno da StartupItalia! Open Summit 2017: ideato nel 2012, ha la funzione di costruire traverse ferroviarie in materiale riciclato, avvalendosi della collaborazione di importanti realtà accademiche come il Politecnico di Milano.

Italia: startup e innovazione in cifre

A cinque anni dalla nascita della politica nazionale per le startup innovative, l’impatto prodotto sull’ecosistema italiano dell’innovazione può ritenersi positivo. Secondo i dati forniti dal Ministero dello Sviluppo Economico nella “Relazione Annuale del Ministro dello Sviluppo Economico al Parlamento sullo Startup Act italiano”, sono quasi raddoppiate, rispetto a due anni fa, le startup e le PMI innovative italiane che usufruiscono della policy dedicata: quasi 8.000 (7.398 startup, 565 PMI innovative).

Positivo anche il bilancio della presenza sul territorio: ce n’è almeno una in 1.414 comuni italiani, e in tutte le province del Paese. Solo nel comune di Milano sono presenti 1.028 startup innovative, praticamente il 60% di quelle della Lombardia e il 14% di tutte le startup italiane. Progetti d’innovazione che nascono in Italia, ma soprattutto che ‘sopravvivono’: a oggi solo il 6% delle startup innovative avviate nel 2014 e il 10% di quelle iscritte prima del 2013 ha chiuso la propria attività.

Facebook Comments