Un nuovo malware minaccia gli smartphone Android: cosa fare

Dispositivi Android a rischio: è stato individuato un malware che punta a svuotare il conto corrente.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Un nuovo tipo di malware sta correndo sui dispositivi Android e rischia di minacciare la sicurezza dei nostri smartphone. Tutto parte da un’applicazione, apparentemente del tutto inoffensiva, che ha già danneggiato migliaia di telefoni. Il nome dell’app in questione è ‘Fast Cleaner’, strumento di pulizia che eliminerebbe contenuti e dati inutili alleggerendo la memoria.

LEGGI ANCHE : – WHATSAPP TRADUCE AUTOMATICAMENTE LE TUE CHAT

Tuttavia, al posto di migliorare le prestazioni dello smartphone, l’applicazione ne mette seriamente a rischio il funzionamento. Tale applicazione, infatti, nasconde il malware ‘Xenomorph’ che ha colpito almeno 50mila dispositivi prima di essere rilevato (Il Giornale). E sono diversi i mercati coinvolti, con l’Italia al secondo posto dopo la Spagna.

Gli esperti di ThreatFabric che hanno intercettato il malware ne hanno sottolineato la pericolosità proprio perché lavorerebbe senza lasciare tracce. Il malware, infatti, funziona in maniera analoga ad ‘Alien’, un bankin trojan che capta dati privati mirando al conto corrente. L’obiettivo è presto detto: svuotarlo. Fortunatamente, sarebbe solo agli esordi e gli interventi per bloccare ‘Xenomorph’ sono stati tempestivi.

LEGGI ANCHE : – IL PULSANTE SEGRETO DELL’IPHONE SPOPOLA SUL WEB

L’applicazione originaria è stata rimossa dallo store Google Play e chiunque l’avesse sul dispositivo è bene che proceda per disinstallarla. Inoltre, si consiglia di revocare i permessi che eventualmente abbiamo concesso ad altre app dello stesso sviluppatore. E se notiamo qualche anomalia nei nostri conti, meglio avvertire la banca che provvederà ai controlli del caso.

Foto Shutterstock