Attenzione a come puliamo l’orecchio, potremmo danneggiare la memoria

La perdita della memoria può avere diverse ragioni ma ne esiste una, in particolare, a cui non penseremmo mai.
- - Ultimo aggiornamento
loading

C’è un collegamento insospettabile tra cervello e orecchie, tanto che la presenza di cerume nell’orecchio può compromettere le funzionalità della memoria. Il materiale vischioso che si accumula nel padiglione auricolare ha una funzione protettiva e serve ad agevolare anche la pulizia dell’orecchio stesso. Per questo motivo, quando eliminiamo il cerume, dobbiamo fare attenzione a non danneggiare il nostro sistema uditivo.

LEGGI ANCHE >> IL TEST DI GRAVIDANZA PUÒ DIAGNOSTICARE ANCHE UN TUMORE

E proprio uno dei danni più gravi che rischiamo di fare togliendo il cerume con il cotton fioc è quello di formare dei tappi. La presenza di un tappo nell’orecchio, infatti, non solo comporta una perdita momentanea dell’udito (particolarmente fastidiosa) ma incide anche sulla memoria. Questo perché la fatica di sentire bene fa ‘impigrire’ il cervello comportandone, nel tempo, la degenerazione.

LEGGI ANCHE >> IL REFLUSSO POTREBBE UCCIDERTI

Tra i sintomi che più comunemente si riscontrano, per esempio, ci sono la difficoltà di concentrazione e la sensazione di affaticamento generale. Per pulire in tutta sicurezza il nostro orecchio, dunque, meglio evitare i cotton fioc e rivolgersi a un medico. E tra i vecchi metodi della nonna, possiamo ricorrere a qualche goccia di olio di oliva intiepidito che scioglie il tappo.

Foto Shutterstock