Dolci e dieta vegana/vegetariana: cosa c’è da sapere

Non tutti i dolci sono vegan, anche quelli che potrebbero sembrarlo: occhio all'elenco degli ingredienti
- - Ultimo aggiornamento
Dolci e dieta vegana/vegetariana: cosa c’è da sapere

Se avete scelto un’alimentazione vegetariana o vegana, dovete fare attenzione anche alla pasticceria: non tutti i dolci sono compatibili con il vostro percorso.

Chi ha scelto uno stile di vita vegano ha già rinunciato a molti prodotti classici della pasticceria, a base di latte e uova: ormai in commercio ne esistono moltissimi alternativi, ma ci sono degli ingredienti a base animale di cui potreste non essere a conoscenza.

LEGGI ANCHE >> VEGANI E ONNIVORI, ANALISI DEL SANGUE A CONFRONTO: I RISULTATI

Le gelatine che vengono usate in molti prodotti, chiamate anche colla di pesce, sono infatti realizzate a partire da scarti di lavorazione del maiale, precisamente dalla cartilagine. Molto usate nelle cheesecake, ma anche nelle semplici crostate di frutta (dove vengono utilizzate per lucidare la decorazione), le gelatine vengono spesso aggiunte anche alle caramelle gommose.

LEGGI ANCHE >> I BAMBINI POSSONO SEGUIRE LA DIETA VEGANA?

Esiste una versione di gelatina vegetale, che si chiama agar agar e si trova ormai facilmente al supermercato, a patto che sia ben fornito di prodotti per pasticceria: in genere è in polvere (mentre la classica gelatina è in fogli), a differenza della gelatina non va idratato in acqua ed ha un potere gelificante superiore, anche se “resiste” meno (dopo 24 ore può iniziare a perdere liquido). Occhio anche ad usarlo con la frutta: alcuni tipi di frutta particolarmente acida possono intaccarne l’efficacia (ad esempio kiwi, ananas, papaia, mango, ribes nero)