Giocattoli contenenti liquidi o gel non conformi alle norme igieniche: l’allarme dell’Iss

L'allarme arriva dall'Iss e interessa il 19% dei giocattoli presi in esame
- - Ultimo aggiornamento
Giocattoli contenenti liquidi o gel non conformi alle norme igieniche: l’allarme dell’Iss

I giocattoli dei nostri bambini sono sicuri? Insomma. L’Istituto superiore di sanità ha reso noto che il 19% dei giocattoli contenenti liquidi o gel in commercio fra il 2016 e il 2020 è risultato non conforme ai criteri igienici stabiliti dalla relativa Linea guida europea.

LEGGI ANCHE >> MICROCHIP E COVID 19, UNA INCREDIBILE CORRELAZIONE 

Come riporta Medicalfacts.it, i 256 prodotti attualmente in circolazione, fra cui yoyo, bolle di sapone, animaletti di gomma e pitture a dita, sono stati analizzati dal Dipartimento di ambiente e salute dell’Iss. 48 giocattoli sono stati classificati come non conformi, e si è rilevata la presenza di batteri mesofili aerobi (16.4% dei prodotti), muffe e lieviti (3.9%) e Pseudomonas aeruginosa (3.5%).

Una non conformità dovuta alla negligenza nei processi di produzione, all’uso improprio di materie prime, e a condizioni di conservazione inadeguate o ad atti di contraffazione. Il pericolo per i nostri piccoli è la possibile insorgenza di infezioni o malattie, nel caso di ingerimento o inalazione del liquido o contatto con lo stesso.