Unitus, sarà online il Festival della scienza 2020: al via il 16 aprile

In quest'edizone l’Università della Tuscia parlerà di ambiente e futuro, ma lo farà sul web. Apre l'evento una conferenza sui cambiamenti climatici ed economia circolare
-
Unitus, sarà online il Festival della scienza 2020: al via il 16 aprile

Il Festival della scienza 2020 sarà online: per l’edizione dii quest’anno l’Università della Tuscia parlerà di ambiente e futuro, ma lo farà sul web. L’iniziativa prenderà il via il 16 aprile con un convegno online su cambiamenti climatici ed economia circolare.

In questo particolare momento, in cui la pandemia da coronavirus ha fermato tutto il Paese, non si arresta la voglia di conoscere e imparare. Per questo sono previsti una serie di incontri e conferenze online, per mantenere attivo il dialogo con la cittadinanza.

Leggi anche: Nella battaglia contro il Covid-19 anche la robotica fa la sua parte

L’obiettivo è coinvolgere soprattutto gli studenti e i docenti delle scuole. Si affronteranno i temi di ricerca di attualità e di interesse generale in cui i ricercatori dell’ateneo sono impegnati.

Festival della scienza 2020: si parte dai cambiamenti climatici ed economia circolare

Il primo appuntamento del Festival della scienza 2020 è per giovedì 16 aprile con inizio alle 15, con il convegno “Ambiente e futuro: dai cambiamenti climatici all’economia circolare”. Chiunque potrà seguire l’evento in diretta sul canale YouTube dell’ateneo viterbese, senza registrarsi o prenotare.

Si tratta di una tavola rotonda che metterà al centro una tematica così attuale, concentrandosi principalmente sugli aspetti legati all’ecologia, all’idraulica agraria, alla zootecnia, alla selvicoltura fino all’economia circolare. La conferenza vedrà la partecipazione di alcuni professori dell’Università degli Studi della Tuscia: Claudio Carere, Salvatore Grimaldi, Nicola Lacetera, Gianluca Piovesan. Introdurrà e moderna il dibattito il professor Alessandro Ruggieri.

Al termine degli interventi sarà possibile interagire e fare domande ai relatori. Come? O via chat o partecipando in video e in voce alla conferenza, facendo richiesta attraverso gli appositi moduli che saranno disponibili durante la diretta, sempre sul canale YouTube dell’Ateneo.

coronavirus valvole rianimazione
Facebook Comments