D-Orbit, startup italiana, lancerà 10 piccoli satelliti a bordo di un vettore Vega

La startup made in Italy specializzata in sistemi di lancio e posizionamento dei satelliti. Si tratta di nanosatelliti, già molto sfruttati per la sicurezza marittima, le previsioni meteo e l’agricoltura, con l'obiettivo di rivoluzionare il mercato delle comunicazioni satellitari. Ecco tutti i dettagli
- - Ultimo aggiornamento
loading

D-Orbit è una startup made in Italy specializzata in sistemi di lancio e posizionamento dei satelliti. Si tratta di nanosatelliti, già molto sfruttati per la sicurezza marittima, le previsioni meteo e l’agricoltura, con l’obiettivo di rivoluzionare il mercato delle comunicazioni satellitari.

La startup è già molto attiva nel settore del trasporto spaziale, soprattutto in seguito alla partnership stretta recentemente con il gruppo francese Arianespace. D-Orbit vuole ora partecipare concretamente alla costruzione di nuove ‘popolazioni’ di nanosatelliti nello spazio.

D-Orbit: accordo siglato con Astrocast

Lo scorso 7 agosto D-Orbit ha stretto un nuovo accordo con Astrocast, la compagnia specializzata nella realizzazione di cubesat, con l’obiettivo di lanciare 10 nanosatelliti a bordo di un vettore Vega. Si stima che il lancio posso essere effettuato tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020.

Il rilascio avverrà a un’altezza compresa tra 450 e 600 chilometri, con gli strumenti di posizionamento standard elaborati dalla startup italiana: un gruppo di 64 cubesat realizzato da Astrocast con lo scopo di offrire servizi di connessione utili per l’Internet of Things.

Attualmente D-Orbit sta già elaborando un nuovo sistema personalizzato chiamato Ion, che potrà rilasciare fino a 48 cubesat allo stesso tempo. Il primo test di volo dovrebbe avvenire a giugno 2019.

coltivare piante nello spazio
Facebook Comments