I castelli più infestati d’Europa da visitare per Halloween

In occasione di Halloween, Musement ha selezionato 9 castelli e palazzi in Europa che si dice siano infestati
- - Ultimo aggiornamento
loading

In occasione di Halloween, Musement ha selezionato castelli e palazzi in Europa che si dice siano infestati. Qui chi ama il brivido potrà mettere alla prova il proprio coraggio, durante la notte in cui le creature più inquietanti tornano in vita.

LEGGI ANCHE : >> Vacanze in Italia, ecco che cos’è davvero Instagrammabile

Castelli da visitare ad Halloween: da Londra alla Romania

A Londra di fianco al Tamigi si trova una delle attrazioni più famose d’Inghilterra: la Torre di Londra. Guglielmo I ha iniziato la costruzione dell’edificio che, durante la sua lunga carriera, ha avuto la funzione di prigione, residenza reale, arsenale e camera del tesoro dei gioielli della corona. Questo luogo è talmente ricco di storia che non sorprende sia circondato da leggende e storie di fantasmi. Tra tutti, il fantasma più famoso è quello di Anna Bolena. La seconda moglie di Enrico VIII, decapitata nella Torre di Londra, pare aggirarsi tra le sue mura sotto forma di spirito senza testa. Altri fantasmi celebri che abitano la torre sono il re Enrico VI e il principe Edoardo V, con suo fratello, il Duca di York.

In Scozia c’è il Pifferaio Solitario del castello di Edimburgo. Questa fortezza nasconde diversi fantasmi, tra cui il più famoso di tutti: lo spettro del pifferaio solitario, “The Lone Piper”. La leggenda narra che dopo aver scoperto una rete segreta di cunicoli sotto al castello, le autorità locali ordinarono al pifferaio di esplorarla. Questo per scoprire fino a che punto si spingesse. Una volta dentro, però, l’uomo non è mai più uscito. Sembra che la sua anima sia ancora intrappolata sottoterra. C’è chi afferma di continuare a sentire il suono del suo strumento, più simile a un lamento che a una melodia.

Le creature della notte del castello di Bran (Romania). Nonostante Vlad Tepes, il personaggio che ha ispirato Bram Stoker nel creare il famoso Conte Dracula, non abbia mai vissuto in questo castello, la sua somiglianza con quello descritto nel romanzo è tale da essersi guadagnato il soprannome di “Castello di Dracula”. Che ci siano o meno i vampiri, la verità è che la fortezza è una vera calamita per chi ama il brivido. Infatti il quarto piano è interamente dedicato alle creature notturne della mitologia rumena, tra cui fantasmi e licantropi.

Il fantasma di Maria Antonietta e i topi mutanti in Portogallo

La rassegna dei castelli da visitare prosegue con il fantasma di Maria Antonietta nella reggia di Versailles (Francia). La reggia più famosa del mondo ospita dei fantasmi altrettanto illustri, tra cui quello della controversa Maria Antonietta. Sembra che dopo essere stata ghigliottinata in Place de la Concorde, lo spirito della regina si sia trasferito al Petit Trianon. Si tratta di un palazzo costruito all’interno di Versailles che fungeva da residenza esclusiva per Maria Antonietta. C’è chi, durante la visita al palazzo, afferma di averla vista vagare come una giovane donna intenta a disegnare.

Vale la pena di fare un salto anche al Palazzo nazionale di Mafra (Portogallo). È il più importante monumento barocco di tutto il Portogallo. In questo caso, ad infestare il palazzo sono gli spiriti degli operai che hanno perso la vita durante la sua costruzione. Ma, senza dubbio, la leggenda metropolitana più curiosa è quella che fa riferimento alla presenza di enormi topi mutanti nei suoi sotterranei.

Castelli e palazzi infestati in Italia

Anche l’Italia in fatto di castelli e palazzi dice la sua. Situato in Piazza della Signoria, Palazzo Vecchio è uno dei luoghi d’interesse più famosi di Firenze. Si dice che dal 1441 il palazzo nasconda un ospite d’onore: il fantasma di Baldaccio d’Anghiari. In quell’anno, infatti, questo valoroso guerriero, vittima di un tradimento, fu assassinato in una delle stanze del palazzo. Dopo aver gettato il corpo dalla finestra, il cadavere venne decapitato in piazza della Signoria e, da allora, il suo spirito vaga per le sale di Palazzo Vecchio in attesa di giustizia.

Foto: Shutterstock