Attenzione agli integratori vitaminici orali nei soggetti con tumore

Non sempre assumere integratori di vitamine fa bene alla salute, lo confermano due studi.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Spesso assumiamo integratori alimentari senza preoccuparci troppo di eventuali conseguenze dannose sulla salute. Occorre sempre prestare attenzione in particolare nel caso sussistano patologie pregresse anche molto serie. Per esempio, due recenti studi pongono l’attenzione sui collegamenti che esistono tra vitamine e stati tumorali.

LEGGI ANCHE : – LA BUFALA DEGLI SPINACI: TUTTA COLPA DI UNA VIRGOLA

Nello specifico, gli integratori con antiossidanti (vitamine E e C, carotenoidi e polifenoli) possono accelerare lo sviluppo di metastasi. A sostenere questa tesi sono i risultati di ben due ricerche, pubblicate su ‘Science Translational Medicine’ e ‘Nature’. Le cellule colpite da melanoma trapiantate su topi, infatti, ha segnalato il rischio di ridurre le prospettiva di vita.

Secondo ‘Nature’ le rilevanze su cavie affette da tumori al polmone sarebbero predittive anche dell’evoluzione nell’uomo. Diversi, invece, gli esiti nel caso di assunzione per via endovenosa: in questo caso, alte dosi di vitamina C potenziano l’immunoterapia.

LEGGI ANCHE : – LE PATATINE FRITTE DIVENTANO TOSSICHE, ATTENZIONE A QUESTO DETTAGLIO

Occorre, dunque, che i pazienti con melanoma evitino di assumere integratori alimentari extra per non aggravare lo stato di salute. Meglio, invece, una dieta ricca di frutta e verdura per l’assunzione naturale di tutti i nutrienti necessari all’organismo. A questo punto, non resta che aspettare ulteriori evidenze in particolare nella sperimentazione sull’uomo.

Foto Shutterstock