Qualcuno controlla le nostre mail? Ecco come scoprirlo

Tutte le operazioni da fare per mettere in sicurezza la tua casella mail
- - Ultimo aggiornamento
loading

La tua casella mail fa operazioni sospette e temi che qualche intruso si sia intrufolato nel tuo profilo? Niente panico, con alcune operazioni potrai capire se sei vittima di spionaggio.

La prima cosa da fare è verificare i dati di accesso del tuo account di posta elettronica. Se ricordi di aver utilizzato la tua mail alle 20.00, ma è stato registrato un accesso anche in un momento successivo, allora c’è qualcosa che non torna.

Se utilizzi Gmail vai sul tuo Account, quindi, su “Sicurezza” e su “Controlla le attività relative alla sicurezza“. Qui potrai vedere i dispositivi che di recente si sono collegati alla tua mail. Se, invece, hai un account Libero vai su: “Gestione Account” > “Dati personali” > “Accessi al portale”.

LEGGI ANCHE >> TELECAMERE NASCOSTE, I TRUCCHI PER SCOPRIRLE IN CASA E FUORI

Se qualcuno è davvero entrato nella tua casella mail, il metodo più facile per stanarlo è attraverso un antivirus, gratuito o a pagamento, che permette l’individuazione di eventuali software spia, che controllano le attività dell’ignaro utente, compreso l’invio delle mail. Non solo computer. È opportuno effettuare un controllo anche sul proprio smartphone. Il metodo per scoprire se qualcuno spia il tuo cellulare, e quindi le tue corrispondenze virtuali, è aprire il browser e inserire nella barra di navigazione “localhost:8888” e “localhost:4444“. Se si aprirà una schermata che richiede nome utente e password, allora, qualcuno ti controlla.

LEGGI ANCHE >> E’ MEGLIO DISATTIVARE IL MICROFONO DEL CELLULARE, ECCO COME FARLO

Sei giunto alla conclusione che c’è davvero qualcuno che controlla le tue mail. Cosa devi fare? Cambiare la password, così che la spia non abbia più accesso alle tue informazioni. Ti consigliamo, quindi, di sceglierne una lunga, che contenga simboli e che non sia ispirata a dati personali facilmente intuibili. È importante, inoltre, modificare la propria parola segreta ogni 35-40 giorni, in modo che sia il più aggiornata possibile.