Dai pallocini dispersi, le nuove scarpe ad impatto zero

Undo for Tomorrow ha lanciato le sue scarpe "Nuven" che presentano una suola multicolore realizzata con palloncini di festa scartati
-
Dai pallocini dispersi, le nuove scarpe ad impatto zero

Il marchio di scarpe con sede a Lisbona Undo for Tomorrow ha recentemente lanciato le sue sneakers vegane “Nuven“.  Queste presentano una suola multicolore realizzata con palloncini di festa scartati e avanzi di pneumatici di gomma. Le scarpe sono realizzate utilizzando altri materiali riciclati e naturali come il bambù per la fodera, la gomma della foresta pluviale amazzonica proveniente da fonti sostenibili per i puntali, l’olio di ricino per la soletta e la plastica riciclata per l’esterno in pelle scamosciata vegana. Le sneakers sono neutre rispetto al genere e disponibili in quattro opzioni di colore: Vanilla Rainbow, Desert Camel, Dark Grey e Black Bird.

Conbinazione di casual e confort

L’obiettivo della startup durante la progettazione della scarpa era combinare il comfort delle scarpe da ginnastica ad alte prestazioni con lo stile e la forma delle scarpe casual. Le scarpe sono inoltre progettate con materiali super leggeri e sono idrorepellenti. Undo for Tomorrow lavora con una fabbrica a conduzione familiare a San Paolo, in Brasile, Qui dove le responsabilità ambientali, i diritti umani e buone condizioni di lavoro sono di primaria importanza. Inoltre utilizza materiali forniti principalmente dal mercato interno brasiliano.

Lanciate tramite il sito di crowdfunding Indiegogo, le scarpe Nuven vengono vendute per 74 euro con spedizione in tutto il mondo da agosto 2021. La campagna di crowdfunding di Undo for Tomorrow ha finora raccolto più di 87.000 dollari, più di otto volte il suo obiettivo iniziale di 10.000 dollari.

Scarpe etiche e vegane

L’industria calzaturiera globale è sia dispendiosa che crudele con il suo uso di materiali come plastica, petrolio e pelle di origine animale. Numerose startup stanno cambiando il modo tradizionale di realizzare le scarpe, tenendo conto dell’etica e della sostenibilità e utilizzando materiali riciclati e rinnovabili.

All’inizio di questo mese, l’attrice Nikki Reed ha lanciato una linea di sneaker vegane in collaborazione con il marchio di calzature sostenibili LOCI. La collezione Reed x LOCI presenta una semplice sneaker bassa realizzata con solette in sughero e schiuma riciclata, una fodera in bambù e un materiale esterno in plastica oceanica riproposta.

Anche i grandi nomi si stanno avvicinando alle calzature eco-compatibili. Anche il marchio di moda Adidas ha recentemente presentato le Mylo Stan Smith. Si tratta di una versione vegana delle sue iconiche sneakers Stan Smith realizzate con pelle a base di funghi. Le scarpe concettuali sono state realizzate in collaborazione con Bolt Threads, pelle vegana realizzata con il micelio, l’apparato radicale a crescita rapida dei funghi. Il materiale è rinnovabile, ecologico e si comporta esattamente come la pelle tradizionale, ma senza crudeltà sugli animali. La tomaia esterna, le strisce perforate, la linguetta sul tallone e il marchio premium sono tutti realizzati con Mylo e l’intersuola della scarpa è realizzata in gomma naturale.

LEGGI ANCHE – Non solo polline: le api sono coperte di microplastiche