Google maps diventa green: segnala l’inquinamento e come risparmiare benzina

Con gli aggiornamenti (ancora non disponibili in Italia), il navigatore di Google segnalerà anche le zone dove non circolano i veicoli inquinanti
-
Google maps diventa green: segnala l’inquinamento e come risparmiare benzina

E’ il fedele amico di ormai tutti i viaggiatori del pianeta: ha sostituito lo stradario e le indicazioni chieste abbassando il finestrino. Google Maps è il navigatore gratuito, alla portata di chiunque possegga uno smartphone e le sue nuove funzioni, che verranno implementate grazie all’Intelligenza Artificiale, marciano nella direzione green.

Leggi anche: — I prodotti ricondizionati fanno bene all’ambiente (e al portafogli)

Il nuovo Maps segnalerà agli utenti le condizioni meteo e la qualità dell’aria: per ora questo servizio è in esclusiva per gli abitanti di Australia, India e Stati Uniti. In molti casi conoscere questi dati può fare la differenza, soprattutto in caso di incendi o di inquinamento atmosferico, quando si pianifica un viaggio.

Ma l’impegno più importante preso da Google è quello di rendere Maps uno strumento sostenibile, in grado cioè di fornire agli utenti, di default, le indicazioni per raggiungere la meta desiderata con il minor impatto ambientale possibile. Quindi, in soldoni, la strada più breve che fa anche consumare meno benzina. Inoltre, dal prossimo giugno, Maps dovrebbe indicare anche le zone a bassa emissione, dove è vietato il transito di veicoli considerati inquinanti.

Tante le novità di Google Maps, che però per ora non arriveranno nel nostro paese: accanto alla rivoluzione green c’è anche uno strumento per le indicazioni indoor, un Live View che però funziona anche all’interno e che è utilissimo in aeroporti, porti, grandi centri commerciali. Inoltre, Maps segnalerà sulle sue mappe anche i negozi che portano la spesa a domicilio e che la consegnano all’esterno.