Correre senza farsi male, i consigli da seguire

Foto
Correre è un'attività che piace a molti, ma cosa è bene sapere per correre senza farsi male e senza rischi per il nostro corpo? Ecco tutti i suggerimenti che è bene conoscere e mettere in pratica
- - Ultimo aggiornamento
Correre senza farsi male, i consigli da seguire

Correre senza farsi male: cose da sapere

Correre per dimagrire, per scaricare un po’ di tensione, per tenersi in forma ma all’aria aperta, per dedicarsi un po’ di tempo liberando la mente dai pensieri. Sono tanti i motivi per cui numerose persone scelgono di andare a correre. Ma cosa bisogna fare per correre senza farsi male?

In realtà non c’è da avere particolari timori, l’importante è seguire alcuni consigli e correre con la testa oltre che con le gambe.

Correre senza farsi male: inizia con gradualità

Per prima cosa è importante iniziare con una certa gradualità. Soprattutto se si è fuori allenamento o se si è abituati a fare un movimento diverso, magari anaerobico. Per fare in modo che muscoli, tendini e articolazioni non ci rimettano, è fondamentale iniziare piano piano, permettendo al corpo di abituarsi alla corsa.

Correre senza farsi male, significa anche correre in tutta sicurezza. Utilizzando un abbigliamento consono, delle scarpe adeguate al running, ma, prima ancora, sottoponendosi ad una visita medica. Fare un elettrocardiogramma prima di iniziare a correre con regolarità è un punto di partenza necessario per essere tranquilli che tutto vada bene e che il nostro cuore sia sano e pronto a questo tipo di attività.

Correre senza farsi male: cosa deve allarmare

Correre senza farsi male, inoltre, significa avere come dei campanelli d’allarme che si accendano al momento opportuno. Facciamo qualche esempio:

  1. Si avverte dolore alle articolazioni o ai tendini? Mai correre sul dolore, meglio provare con un’attività fisica diversa finché l’infiammazione non sarà passata. Ci riferiamo, in particolare, alle infiammazioni che possono colpire le ginocchia, i talloni. Se il dolore persiste, anche a riposo, meglio consultare uno specialista.
  2. Non affaticarsi troppo, soprattutto le prime volte: per correre senza farsi male è importante imparare ad ascoltare il proprio corpo e le sue necessità. Se il fisico ci dice basta, soprattutto se non siamo molto allenati, meglio fermarsi.
  3. Se si suda eccessivamente, il fisico ha bisogno di essere reidratato, con acqua o con sali minerali. Per questo ultimi si può chiedere consiglio ad un personal trainer, ad un farmacista o ad un medico dello sport.

Correre senza farsi male: ultimi consigli

Infine è importante anche conoscere qualche ultimo consiglio per correre senza alcun rischio. Per prima cosa è bene scegliere il terreno giusto, non un terreno scosceso, sconnesso, difficile da percorrere. E’, inoltre, fondamentale, fare sempre del riscaldamento prima di iniziare la corsa, per abituare il fisico all’attività che si andrà a svolgere.

Ultimo punto, non meno importante dei precedenti, riguarda le migliori amiche di un corridore: le scarpe. Circa ogni 700 chilometri le sneakers da running andrebbero sostituite per non arrecare danni a piedi, caviglie talloni e schiena.

correre fa bene
Guarda la photogallery
Correre fa bene i motivi
Correre, tutti i benefici
Correre fa bene al cervello
Tutti i benefici della corsa