Equal Game, Francesco Totti al fianco di Abubacarr: ecco la sua storia

Foto
La storia di Abubaccar ha colpito fortemente Francesco Totti. L'ex capitano giallorosso ha dedicato un post su Twitter al giovane gambiano con la passione per il calcio. Ecco le sue parole
- - Ultimo aggiornamento
Equal Game, Francesco Totti al fianco di Abubacarr: ecco la sua storia

Equal Game: la storia di Abubacarr colpisce Francesco Totti

La storia di Abubacarr colpisce Francesco Totti che, con un post su Twitter, manifesta  tutto il suo sostegno verso il coraggioso ragazzo emigrato in Italia. Abubacarr è un ragazzo come tanti, che a 16 anni ha dovuto abbandonare il suo Paese, il Gambia, per l’Europa. E’ uno dei tanti giovani costretti a lanciarsi in un’avventura più grande di loro, senza sapere a cosa questo li porterà. E il suo coraggio e la sua tempra non sono passati inosservati a un grande del calcio come Totti.

Orfano di entrambi i genitori, Abubacarr Konta è partito dalla sua terra natale il 2 febbraio 2016. Ha attraversato il Sahara, ha trascorso 2 settimane in Senegal, è passato per Burkina Faso, per Niger, fino ad arrivare in Libia, dove è rimasto per ben 3 mesi. Da lì ha attraversato il Mar Mediterraneo verso la Sicilia. Alcuni suoi amici sono annegati durante il viaggio, ma lui è riuscito ad arrivare vivo sulle coste siciliane.

La storia di Abubacarr e la passione per il calcio

Quando è arrivato in Italia, Abubaccarr non aveva neanche le scarpe e scalzo, a Messina, ha iniziato il suo nuovo cammino. E’ stato accolto dal centro Sprar di Giammoro, a nord della costa siciliana. Ha iniziato a frequentare lezioni di italiano e ad imparare lavori manuali, a piantare e annaffiare le piante e a preparare a cucinare. Qui ha ripreso anche la sua passione per il calcio (che già aveva scoperto in Gambia), grazie alla campagna UEFA Equal Game promossa dalla Figc e che fa parte del progetto Rete!.

“Sono felice quando gioco a calcio. Amo il calcio. Il calcio ci ha uniti e ci ha trasformati in una famiglia”, ha detto Abubacarr parlando di questo sport.

Il giovane gambiano si ispira a Xabi Alonso, centrocampista spagnolo da poco ritiratosi e di lui dice:

“Mi piaceva il suo modo di giocare. Quando ero in Gambia, la gente mi chiamava Alonso…”.

La storia di Abubacarr colpisce Francesco Totti: il messaggio su Twitter

Abubacarr, nonostante la sua giovane età, ha le idee molto chiare: vuole lavorare, occuparsi della sua famiglia e fare sempre di più nel futuro. E, ovviamente, vuole continuare a giocare a calcio che per lui è vita:

Il calcio unisce le persone è ciò che più amo di questo sport“, sono state le parole del ragazzo che hanno colpito anche Francesco Totti. L’ex capitano giallorosso, ha ripreso questa affermezione di Abubacarr in un post su Twitter e ha scritto:

“Il calcio unisce le persone. Questo è quello che amo di questo gioco”. Condivido in pieno le parole di Abubacarr e gli auguro il meglio per il futuro. #EqualGame”.

E chissà se nel futuro di Abubacarr ci sarà anche una carriera nel calcio. In ogni caso, con la sua storia e con la sua passione, lui ha già vinto.

Nuova tappa progetto rete
Facebook Comments
Guarda la photogallery
La storia di Abubacarr e il sostegno di Totti
Francesco Totti su Twitter per Abubacarr
La storia di Abubacarr
Francesco Totti accanto ad Abubacarr