Per Biancotto, uno dei gatti “postini” di Anzio, serve un’adozione del cuore

Biancotto è in strada da sempre, ma a un certo punto il suo amico postino Carmelo si è reso conto che non poteva più restarci: ora cerca casa, urgentemente
-
Per Biancotto, uno dei gatti “postini” di Anzio, serve un’adozione del cuore

Torniamo ad Anzio, vicino al mare e fra i gatti amati e coccolati dalle volontarie de I Gatti di Anzio e da Carmelo, il postino dal cuore d’oro: stavolta c’è un micetto in particolare che ha bisogno di aiuto, di uno stallo urgente ma possibilmente di una famiglia a lungo termine.

Biancotto è entrato nel “radar” di Carmelo già da tempo: faceva parte del gruppo di gatti che lui sfama tra un turno di lavoro e l’altro e che si era sistemato proprio dietro l’ufficio postale di Anzio. Magrolino e diffidente, Biancotto è un randagio da sempre: però si avvicinava subito appena vedeva arrivare Carmelo, comprendendo che arrivava il cibo e soprattutto un essere umano di cui fidarsi. La sua situazione di salute però nel tempo è degenerata e il gattino appariva agli occhi di Carmelo sempre più deperito e sofferente.

Questo è Biancotto oggi, dopo qualche giorno di cure: ha bisogno di una casa il prima possibile

Grazie all’aiuto dei volontari, dopo giorni di appostamenti, Biancotto è stato prelevato e portato dal veterinario: purtroppo è risultato positivo alla FeLV e alla FIV, molto anemico, pieno di tenie e con i reni malridotti. Biancotto non può stare in strada, per lui significherebbe una condanna a morte: ora è in stallo presso la casa di una volontaria che però può tenerlo solo fino a domenica, avendo altri animali che non possono entrare in contatto con lui a causa delle patologie che al momento lo affliggono.

Per Biancotto è urgente uno stallo a lungo termine e magari un’adozione del cuore: in pochi giorni di cure è già rinato, ma per vivere bene ha bisogno dell’affetto di una famiglia che se ne prenda cura. Carmelo ci ha assicurato che la famiglia che lo adotterà verrà aiutata con ogni mezzo, anche economico, e in termini di pappe e medicine: già al momento lui e i volontari dei Gatti di Anzio si stanno autotassando per assicurare a Biancotto tutto quello di cui ha bisogno.

Per aiutare Biancotto possiamo fare molte cose: condividere l’appello di Carmelo e dei Gatti di Anzio, ma anche contattare l’associazione (o la volontaria Cristiana Minutolo, anche su Facebook) per contribuire alle cure del gattino.

La cosa più importante sarebbe trovare per lui una famiglia: noi ci proviamo, in bocca al lupo Biancotto!