Festambiente, gli ospiti e il programma della manifestazione di Legambiente

Dal 3 al 7 agosto a Rispescia (Gr), in località Enaoli, a pochi passi dal Parco della Maremma torna Festambiente
- - Ultimo aggiornamento
loading

La Maremma per cinque giorni si trasforma in un’agorà sostenibile con al centro la politica nazionale. Questo grazie alla presenza di ministri, parlamentari, sindaci, presidenti di parchi, imprese, giornalisti e rappresenti dell’associazionismo. Dal 3 al 7 agosto a Rispescia (Gr), in località Enaoli, a pochi passi dal Parco della Maremma torna Festambiente. La manifestazione nazionale di Legambiente è giunta alla sua trentaquattresima edizione e quest’anno si tinge dei colori della pace a partire dallo slogan #lapaceèrinnovabile.

LEGGI ANCHE: >> Corona Natural Bar, arriva il locale realizzato in sabbia e materiali naturali

Che cos’è Festambiente

Per cinque giorni l’associazione del cigno verde aprirà un grande dibattito sulla vera transizione ecologica e sulla costruzione della pace, rigorosamente in chiave rinnovabile. Inalterata la formula delle ultime due edizioni. Spazio quindi agli incontri e alla riflessione collettiva, ma anche a iniziative alla scoperta del territorio, alle attività per bambini, al cinema, ai reading, al teatro, alla musica e al buon cibo. E ancora innovazione rinnovabile, sostenibilità ambientale e comunità energetiche saranno le parole chiave al centro di questa edizione.

Gli ospiti

Saranno presenti a Festambiente il ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, che inaugurerà la festa mercoledì 3 agosto. Il 4 agosto ospite sarà il ministro delle politiche agricole, Stefano Patuanelli, invece il 5 agosto ci sarà Don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera, ormai cittadino onorario di Festambiente. Infine protagonista della giornata conclusiva il presidente della Corte costituzionale, Giuliano Amato.

Nella programmazione spazio anche al racconto delle buone pratiche della Maremma, tra approfondimenti sulla ciclopista tirrenica, sul biodistretto della Maremma, sulle aree protette e molte altre occasioni di valorizzazione del territorio. Il grossetano sarà anche protagonista del cartellone degli intrattenimenti musicali. Nello spazio ristorativo “Peccati di gola” ogni sera si alterneranno artisti locali che allieteranno la cena dei presenti sotto il cielo della Maremma.

Le parole del coordinatore di Festambiente

Angelo Gentili, coordinatore di Festambiente e segreteria nazionale di Legambiente, ha dichiarato: “Festambiente è lavorare per restare umani e continuare a rappresentare un punto di riferimento per chi crede nel nostro ambientalismo con l’attenzione all’ecologia delle persone”.

Foto: Shutterstock