Dal patrimonio genetico all’ecosistema globale: perché servono le zanzare

Tra le creature più noiose che infastidiscono la nostra estate, le zanzare hanno un ruolo prezioso in natura. E ci raccontano anche di specie estinte.
- - Ultimo aggiornamento
loading

Le giornate stanno diventando più lunghe, le temperature salgono e… arrivano le noiosissime zanzare. Eppure, questi insetti tanto fastidiosi che spesso rovinano le nostre serate hanno un ruolo prezioso nell’ecosistema globale. Se ogni volta che vi prude una puntura vi chiedete cosa esistano a fare le zanzare, ve ne spieghiamo qualche motivo. Intanto, dovete pensare che se questi insetti popolano la terra da milioni di anni, un’utilità devono pur avercela. E in verità, ne hanno ben più di una.

LEGGI ANCHE: PESCE IN BOCCIA, È ILLEGALE: COSA DICE LA LEGGE

Le oltre tremila specie in natura – circa duecento, e solo femmine, pungono l’uomo – sono fondamentali  per l’impollinazione. Le zanzare, infatti, si nutrono del nettare dei fiori e spostandosi dall’uno all’altro trasferiscono i pollini, proprio come le api. Inoltre, allo stato larvale si nutrono di alghe e altro materiale mentre da adulte sono cibo per numerosi altri animali. E la loro estinzione sarebbe una perdita anche storica: alcune specie, infatti, conservano il patrimonio genetico di animali estinti.

LEGGI ANCHE: ECCO COSA SUCCEDE AI BAMBINI CHE DORMONO CON GLI ANIMALI

Articolo di Paola M. Farina

Foto Shuttertsock