Nino4, il mobility scooter che ha convinto anche Renault

Nino4 è un piccolo scooter nato per aiutare chi ha problemi di mobilità: punta molto al design e l'idea ha attratto anche Renault
- - Ultimo aggiornamento

Nino4 è un mobility scooter decisamente speciale: tanto da aver convinto anche Renault a finanziare il progetto, partito dalla startup Nino Robotics.

“La nostra azienda è stata creata per rispondere alle esigenze di mobilità di tutte le persone che hanno difficoltà a camminare o non camminano affatto. Il concept di Nino4 risponde alla scommessa di suscitare il desiderio di utilizzare un piccolo dispositivo elettrico dal design rivoluzionario che possa essere guidato da chiunque abbia difficoltà di movimento o spostamento, in modo provvisorio o permanente. Dato che il design di Nino Robotics migliora significativamente la stima di se stessi, ha un fortissimo impatto sulle possibilità di socializzazione degli utenti e, di conseguenza, sul loro morale e sulla loro salute. I dispositivi creati da Nino Robotics sono macchine sociali, che creano mobilità, modernità e legami», ha detto Pierre Bardina, ceo di Nino Robotics.

Nino4, ecco come contribuisce Renault

Renault ha deciso di investire nel progetto Nino Robotics, mettendo a disposizione le proprie expertise tramite Mobilize Invest – Società di investimenti dedicata ai progetti a forte impatto sociale nel campo della mobilità: ingegneri, esperti di batterie, motorizzazione e connettività lavoreranno per rendere Nino4 sempre più smart, performante e pratico. Già adesso si tratta di un ottimo prodotto, dall’ingombro minimo e con una funzione di teleguida a distanza.

In quanto consulente, metto in contatto ed evidenzio i possibili legami tra Nino Robotics e il mondo automotive. E contribuisco alla condivisione di esperienze”, spiega Pierrick Cornet, Direttore dei progetti per l’Alleanza Renault-Nissan e consulente di Nino Robotics. “Sono felice di poter favorire questi scambi tra i nostri team e Nino Robotics. Ciò risponde al desiderio di tanti collaboratori del Gruppo, me compreso, di essere coinvolti in iniziative con obiettivi sociali”

Facebook Comments