Thirsty, l’app che consegna vino e birra a casa in 30 minuti

Una nuova startup ideata da 5 ragazzi della Bocconi di Milano, con la passione comune per il mondo del vino: basterà scaricarla sul proprio smartphone e vi permetterà di ordinare da bere direttamente dal divano di casa, senza l'obbligo dell'ordine minimo. Ecco come ordinare un drink su Thirsty
- - Ultimo aggiornamento
Thirsty, l’app che consegna vino e birra a casa in 30 minuti

Thirsty è una nuova applicazione ideata da 5 ragazzi della Bocconi di Milano, con la passione comune per il mondo del vino: basterà scaricarla sul proprio smartphone e vi permetterà di ordinare da bere direttamente dal divano di casa, senza l’obbligo dell’ordine minimo.

Chi vi consegnerà i drink a domicilio per le strade di Milano, in sella a una moto? Ludovico Anania, Pietro Bodrito, Roberto De Nicolo, Carlo Maria Nicoli, Gianluca Maria Schneuwly: sono loro gli ideatori del progetto, che sperano di rientrare della loro scommessa in meno di 3 anni.

“Il beverage al contrario del food, non è un bene di prima necessità e la sfida per Thirsty è senza dubbio più difficile. Un punto di partenza interessante è che nel mercato delle bevande alcoliche si è assistito a una lieve crescita della domanda non tanto in termini di volume, quanto di ricerca di qualità/valore a testimonianza del fatto che il consumatore ambisce sempre più prodotti Premium” – hanno spiegato.

Thirsty: ecco come farvi consegnare i drink a casa

L’utente potrà scegliere tra 150 etichette di vino, 13 di birra più alcuni superalcolici. La startup garantisce la consegna entro mezz’ora, senza limite minimo delle ordinazioni. Tutto questo è possibile grazie a “una piattaforma resa facilmente accessibile grazie a un processo di acquisto semplice e intuitivo che consente di ricevere direttamente a casa il vino scelto alla giusta temperatura in meno di trenta minuti” – hanno aggiunto.

Un’iniziativa ambiziosa e su misura per i clienti, con prezzi accessibili a tutti: si può trovare anche una birra a soli 2,50 euro. Pronti a ordinare da bere?

Facebook Comments