Lazio Innova, Lazio Venture supera le aspettative

Lazio Innova, ben 16 le proposte di investimento da parte di imprese che necessitano di capitali per crescere e consolidarsi, non solo in Italia ma anche all'estero
- - Ultimo aggiornamento

Evolve, speciale startup ed investimenti.
Si è conclusa l’operazione, promossa dall’impresa Lazio Innova, rivolta alle aziende interessate ad accedere al fondo Lazio Venture, ovvero un insieme di capitali messi a disposizione dalla regione Lazio con lo scopo di investire nelle start-up e nelle imprese innovative che vogliono operare sul territorio. La risposta del mercato è stata particolarmente risonante: all’impresa Lazio Innova sono pervenute ben 16 proposte di investimento da parte di imprese che necessitano di capitali per crescere e consolidarsi, non solo in Italia ma anche all’estero. Il capitale di 53 milioni di Euro è stato messo a disposizione dal programma operativo regionale Fesr 2014/2020 della Regione Lazio per permettere alle start-up e alle PMI di svilupparsi strutturalmente e di aprirsi anche al mercato estero. Come funziona? Ogni 6 euro di capitale pubblico messo a disposizione da Lazio Venture, si aggiungono 4 euro di capitale privato.
Nel corso del 2016, la nascita delle start-up innovative che si occupano di prodotti ad alto valore tecnologico in Italia è cresciuta del 40%, mentre il tasso di decrescita era invariato, intorno all’1% (dati dalla Relazione Annuale del Ministro dello Sviluppo Economico al Parlamento ). Anche per il 2017 il trend è rimasto invariato e quindi è concreto il volere di molti giovani (ben il 22% delle attività) di avviare un’impresa personale, ma rimane la necessità di un adeguato supporto economico.

Il forte interesse da parte delle aziende locali che si evince dalle domande di finanziamento, conferma l’utilità di questo tipo di strumenti che rappresentano un sistema di investimento fortemente innovativo: grazie alla sua flessibilità, infatti, le esigenze del mercato si coniugano alle regole della comunità economica europea. In Italia è ancora una novità il fondo parallelo, ovvero un fondo che si accompagna ad un altro per sostenere la crescita economica delle imprese e la loro possibilità di investire sul mercato nazionale ed estero.
Permettere la crescita del sistema imprenditoriale è il presupposto necessario per rendere competitiva la Regione Lazio sul fronte dell’innovazione e delle imprese giovani. Lazio Innova lavora a questo obiettivo da anni, aiutando piccole imprese a nascere e rafforzando quelle già esistenti attraverso strumenti come l’ingegneria finanziaria, incentivi per l’uso sostenibile delle risorse energetiche, la modernizzazione dei processi produttivi. I fondi regionali e comunitari sono una risorsa fondamentale per sostenere ulteriormente la crescita dell’imprenditoria locale, favorendo anche l’incontro con università, enti ed associazioni e lo scambio di tecnologie con le grandi imprese dal know-how ampio ed affermato.

Adesso la questione passa al Comitato di Investimento, che avrà il compito di decidere la suddivisione dei fondi dei capitali di rischio (venture capital). Il Comitato sarà scelto con un avviso pubblico e dovrà operare nel rispetto delle leggi sulla gestione commerciale. Il tutto si traduce in un invito aperto, per le imprese, ad investire nella Regione Lazio stabilendosi definitivamente sul territorio e rendendo più efficaci tutti i processi che portano le start-up ad affermarsi come valori economici e sociali. Come ha dichiarato Guido Fabiani, assessore della Regione Lazio allo Sviluppo Economico e Attività Produttive, Lazio Venture ha raggiunto l’obiettivo di rendere meritocratico il sistema di accesso ai fondi, dando possibilità concrete anche alle aziende che non possono ottenere linee di credito dal mercato finanziario.

Facebook Comments