Instagram, i consigli per un ritorno in sicurezza

Le vacanze sono finite e, per ricominciare in sicurezza, Instagram ha preparato una guida con consigli per un back to school sereno
- - Ultimo aggiornamento
loading

Il nuovo anno scolastico è alle porte, e quale migliore occasione per un check delle impostazioni di Instagram per divertirsi in sicurezza? Prima di tutto, per avere un account Instagram è necessario avere almeno 13 anni. La piattaforma sta lavorando molto intensamente per proteggere le persone su Instagram, in particolare gli adolescenti, e assicurare esperienze sicure e piacevoli.

LEGGI ANCHE : >> University Network lancia il Welcome Kit Universitario per i fuori sede

Usare Instagram in sicurezza

Ecco perché ha introdotto una nuova funzione: i minori di 16 anni che si iscrivono a Instagram hanno impostata di default l’opzione “MOSTRA MENO CONTENUTI SENSIBILI”. In questo modo, i più giovani avranno meno occasione di imbattersi in contenuti che possono ritenere spiacevoli in “Esplora”, nella funzione di ricerca, nei Reels. E ancora nella sezione dedicata agli account suggeriti, nelle pagine degli hashtag e nella sezione Contenuti del Feed.

Come gestire i contenuti sensibili su Instagram

Se si ha già un account su Instagram, si può gestire questo tipo di contenuti attraverso lo strumento di “Controllo dei Contenuti Sensibili”. In “Impostazioni” → “Account” → “Controllo dei contenuti sensibili”. Invece per proteggersi da contatti indesiderati è possibile impostare il profilo privato. Questo consente di controllare chi vede o risponde ai contenuti. Le persone di cui non si è accettata la richiesta non possono commentare i contenuti e non vedranno nulla, neanche nella sezione “Esplora” o negli hashtag.

Decidi tu da chi farti contattare

Si può anche decidere da chi farsi contattare, basta accedere a “Impostazioni”, “Privacy”, “Messaggi” e, dal “Controllo dei messaggi” per decidere chi può scrivere. È importante che tutti, ma soprattutto i giovani, abbiano il controllo di chi invia loro messaggi e che non ricevano messaggi indesiderati da persone, specialmente adulti, che non conoscono.

Blocca chi ti infastidisce

E ancora: blocca o segnala utenti e contenuti che infastidiscono. Dalla sezione “Privacy” delle “Impostazioni” si possono bloccare gli account con cui non si desidera interagire. I commenti di un account bloccato non saranno più visibili. Instagram, inoltre, impedisce a un utente già bloccato di contattare di nuovo tramite un nuovo account. Infine fissa in alto i commenti positivi. Un modo semplice per incoraggiare le interazioni positive. La funzione “Fissa in alto i tuoi commenti preferiti” consente di definire un tono per l’account e di interagire con la community fissando un certo numero di commenti in alto nella conversazione.

Foto: Shutterstock