La morte di Nikola Tesla, gli ultimi giorni vissuti dal genio che ha cambiato il mondo

Foto
Tesla è stato uno dei più grandi geni del mondo. Sono tantissime le invenzioni che ci ha lasciato e che hanno cambiato per sempre il nostro mondo. Tragica è stata la sua morte. Nikola Tesla: ecco tutto quello che c’è da sapere sui suoi ultimi giorni.
- - Ultimo aggiornamento
La morte di Nikola Tesla, gli ultimi giorni vissuti dal genio che ha cambiato il mondo

Il mondo ha visto nascere pochi geni della caratura di Tesla. Fisico, ingegnere e inventore, ebbe una vita tormentata. Ma prima della sua morte Nikola Tesla si ritrovò a vivere nella piccola camera di un albergo di New York, squattrinato e nella completa solitudine. Ecco come il genio trascorse le ultime ore della sua vita.

Facebook verrà oscurato? La Russia minaccia Zuckerberg

Tesla era diventato vegetariano, al punto da vivere soltanto di latte, pane, miele e succhi di verdure. Passava molto del suo tempo nei parchi di New York. Qui amava passeggiare circondato dagli animali che per lui importavano di più: i piccioni.

Era inoltre attanagliato dall’insonnia, dato che spendeva le sue notti senza chiudere occhio, a ragionare su problemi scientifici ed equazioni matematiche.

Quando fu colpito dalla morte Nikola Tesla aveva 86 anni e si trovava nella stanza 3327 del New Yorker Hotel. Era il 7 gennaio del 1943. Il suo corpo venne trovato da una cameriera, Alice Monaghan, entrata nella sua camera senza tener conto del messaggio di “do not disturb” appeso alla maniglia della porta.

Il mistero della sua morte. Nikola Tesla: cosa ha lasciato in eredità?

Ufficialmente, la sua morte fu causata da una trombosi coronarica. Per timore che tra i suoi appunti potessero esserci spunti o scoperte utilizzabili da nemici degli Stati Uniti, l’FBI dispose il sequestro post-mortem di tutti i beni dello scienziato. Il timore era che avesse continuato a lavorare sul teleforce, una sorta di “raggio della morte” a tungsteno o mercurio che Tesla aveva provato a proporre al governo americano, senza successo.

Tuttavia, la polizia federale dovette concludere che “i pensieri e gli sforzi di Tesla durante gli ultimi quindici anni sono costituiti principalmente da speculazioni filosofiche, oltre che da appunti sulla trasmissione dell’elettricità senza fili, ma senza alcun esperimento che dimostri la validità di tali teorie”.

La sua eredità consiste essenzialmente in oltre 270 brevetti, tra i quali figurano invenzioni che hanno cambiato per sempre la storia dell’umanità: la corrente alternata, il neon, i raggi X, la tecnologia laser e i primi studi sulla radio e sui telecomandi

Cyber Stalking cosa non fare e come difendersi
Facebook Comments
Guarda la photogallery
La morte di Nikola Tesla
L'ultima foto di Nikola Tesla
Nikola Tesla nel suo studio
Statua di Nikola Tesla al Niagara Falls State Park
+1