Spazio Porta del Parco, un luogo di arte e condivisione ad Anguillara Sabazia

Da mattatoio al luogo di integrazione sociale, accoglienza, cultura: nasce un nuovo centro d’aggregazione, grazie all'impegno della Regione Lazio
-
Spazio Porta del Parco, un luogo di arte e condivisione ad Anguillara Sabazia

Ad Anguillara Sabazia, dalle ceneri di un antico mattatoio, nasce lo Spazio Porta del Parco: il progetto, gestito dall’Associazione Giovanile Fidelia, rientra nell’ambito di “Itinerario giovani: spazi e ostelli”, iniziativa del programma GenerAzioniGiovani.it della Regione Lazio, con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù.

L’obiettivo è trasformare la struttura dell’ex mattatoio – un luogo significativo per la storia della comunità, per molti anni in disuso (aperto in occasione di eventi sporadici) – in un nuovo centro nevralgico vettore di attività turistiche, culturali, sportive, ambientali, artistiche, artigianali, didattiche, turistiche, agricole e di promozione. Questo per offrire una nuova chiave di accesso al futuro del nostro territorio, grazie alla promozione dell’Ente di gestione del Parco Naturale Regionale Bracciano-Martignano, che da sempre valorizza le bellezze dell’area.

Anguillara, così come i comuni limitrofi, è divenuta nel tempo un luogo privo di iniziative giovanili. I ragazzi studiano e poi migrano verso Roma, se non all’estero, alla ricerca di occupazione. Chi resta, rimane schiacciato nel pendolarismo su Roma e Viterbo, che sono i centri che offrono le opportunità di lavoro migliori. L’idea è stata quella di promuovere l’impiego giovanile attraverso la rivalutazione del territorio e un’azione mirata che andasse a valorizzare i luoghi e far emergere gli stessi ragazzi, alcuni addirittura rientrati dall’estero proprio con l’intenzione di provare a fare qualcosa sul proprio territorio.

Rosa D’Eventi è il luogo dove arte e natura si incontrano con escursioni guidate nell’area Parco a tema storico e naturalistico, aperitivi culturali, promozione dei giovani artisti e musicisti emergenti del territorio e una Sala congressi, ovvero uno spazio espositivo per convegni, seminari, cerimonie e incontri. L’Officina Didattica offre corsi relativi a sport, benessere, cultura, lavori manuali, laboratori di formazione per grandi e piccini, visite guidate e attività mirate per poter osservare da vicino la ricca biodiversità che offre l’area parco e imparare a riconoscerne le caratteristiche attraverso lezioni mirate. Infine, Il Convivio è la dispensa di un territorio colto, vivace e affascinante dove ogni ospite avrà la possibilità di conoscere la straordinaria essenza della provincia romana con prodotti lavorati direttamente in loco con ingredienti accuratamente selezionati e scelti dalla filiera del territorio. All’esterno, un Punto Ristoro promuove i prodotti tipici locali, dai primi piatti ai centrifugati e bevande alcoliche e analcoliche. L’area Coworking Café, invece, è un luogo di incontro, lavoro, studio e relax che accoglie un’utenza di ampio respiro come studenti, ricercatori, persone di passaggio o turisti.

“Spazio Porta del Parco è soprattutto un’impresa rivolta ai giovani per offrire un’aria di cambiamento al sempre più decrescente sviluppo territoriale. Un centro d’aggregazione per i giovani, dunque, in grado di offrire spazi di studio e di lavoro, ma anche didattica per bambini e un bistrot con prodotti a km0. Senza dimenticare la bellezza naturalistica del luogo, che sorge tra i laghi di Bracciano e Martignano in un crocevia perfetto per escursioni e come punto di partenza per scoprire i tesori storici e archeologici del territorio. Questo è un altro luogo per i giovani realizzato dai giovani. Un altro progetto in cui la Regione Lazio ha creduto e che ha voluto fortemente per offrire spazio e visibilità ai nostri ragazzi”, ha detto il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Ripensare gli spazi, i tempi e la vita nelle nostre città dopo questi due anni deve essere il nostro obiettivo. Su questa strada è stato realizzato Spazio Porta del Parco. Un “nuovo” luogo di aggregazione che offre spazi di coworking e che, grazie alla presenza di un bistrot, valorizza le eccellenze alimentari de territorio. Uno spazio pensato dai giovani per i giovani è ora a disposizione di tutti i cittadini di Anguillara Sabazia”, ha aggiunto il Vice Presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori.

“Abbiamo ascoltato una necessità della nostra generazione: avere a disposizione degli spazi per incontrarsi, condividere, fare impresa, produrre cultura e contribuire allo sviluppo della società. Così abbiamo lavorato, insieme ai Comuni e ai Parchi, per riaprire e valorizzare immobili pubblici. Porta del Parco, rappresenta un passo in avanti anche per ricercare nuovi modelli di sviluppo per la nostra società: in questo spazio, un gruppo di ragazze e ragazzi si sta impegnando a trovarli. Qui è dove i giovani possono, da protagonisti, creare buona occupazione, nuovi flussi turistici e provare ad avere così una ragione in più per restare nei territori dove sono nati e cresciuti e non abbandonarli” commenta Lorenzo Sciarretta, Delegato alle Politiche Giovanili del Presidente.

Il progetto rientra in “Itinerario giovani: spazi e ostelli” iniziativa del programma GenerAzioniGiovani.it della Regione Lazio, con il sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù – volta alla valorizzazione del patrimonio presente sul territorio regionale e il coinvolgimento dei giovani.