ABCyber, come difendersi dai rischi online giocando

Non parliamo di loro, ma parliamo con loro: questo lo slogan di ABCyber, il progetto vincitore del bando Vitamina G nell’ambito del programma GenerazioniGiovani.it, finanziato dalle Politiche Giovanili della Regione Lazio con il sostegno del Dipartimento della Gioventù.
-
loading

Non parliamo di loro, ma parliamo con loro: questo lo slogan di ABCyber, il progetto vincitore del bando Vitamina G nell’ambito del programma GenerazioniGiovani.it, finanziato dalle Politiche Giovanili della Regione Lazio con il sostegno del Dipartimento della Gioventù.

Il progetto, sviluppato dall’ Associazione CONS. CRIM. – Consulenze Criminologiche , punta proprio alfabetizzare i giovani sul cybercrime, un fenomeno sempre più diffuso e che vede colpite spesso le nuove generazioni, molto attive sul web e sui social network senza però avere a disposizione gli strumenti necessari per difendersi dalle minacce. 

Per questo è nata ABCyber Game, la piattaforma web che consente ai giovani di mettersi alla prova, ideata e realizzata dall’Associazione giovanile CONS. CRIM. – Consulenze Criminologiche: l’associazione senza scopo di lucro promuove e sostiene attività di formazione, sensibilizzazione, prevenzione e intervento in tema di disagio, delinquenza e devianza giovanile, online e offline, è stata fondata da professionisti under35 con un background multidisciplinare che spazia fra giurisprudenza, psicologia, criminologia, con l’applicazione delle varie competenze all’ambito cyber.

ABCyber Game è un gioco interattivo che consente all’utente/studente di compiere una serie di scelte che lo catapultano in contesti tipo riconducibili a scenari cyber a rischio, come, ad esempio, casi di cyber-bullismo e di adescamento da parte di uno sconosciuto. Il tutto viene narrato da una voce fuori campo, quella di Cybero, che dispensa consigli e lancia provocazioni, cercando di stimolare delle riflessioni nei ragazzi. In questo modo, giocando si impara, sfruttando l’abilità ludica per educare le nuove generazioni. E, nello stesso tempo, ABCyber Game permette di raccogliere, in modo completamente anonimo, i risultati e di vagliare i miglioramenti fatti grazie al progetto attraverso dei dati oggettivi. 

L’attività – che oltre al game propone lezioni teoriche e iniziative partecipative ed è da considerarsi continuativa e svolta nell’arco di 12 mesi – è diretta agli studenti degli Istituti Secondari di I° e II° Grado, in particolare alle classi dell’ISS Leonardo da Vinci di Maccarese (sede distaccata di Fiumicino, sita in Via Bezzi e sezione distaccata di Maccarese sita in Viale Maria, n.561) e dell’Istituto Secondario di Primo Grado Emilio Segrè di Fiumicino, sita in Via del Faro, n.225.

Crediti: ABCyber via Comunicazione GenerAzioni Giovani