Pelati e polpa di pomodoro potrebbero costare di più: tutta colpa dell’acciaio

L’aumento del costo dell’acciaio dopo la pandemia potrebbe fare lievitare il costo della nostra spesa al supermercato.
-
loading

Mettere nel carrello della spesa pelati e polpa di pomodoro potrebbe presto pesare molto di più sul nostro portafoglio. Questa volta, però, la responsabilità non è da attribuirsi al cambiamento climatico ma è tutta colpa dell’acciaio. Il motivo è presto detto: i contenitori di salse e polpe, infatti, sono realizzati in acciaio per garantirne la conservazione. Per capire la crisi, poi, dobbiamo risalire a monte, con la pandemia che ha imposto una domanda maggiore. In più, l’approvvigionamento è diventato più difficile.

LEGGI ANCHE: L’EFFETTO SECONDARIO DELL’ASPIRINA CHE NON ERA ANCORA NOTO: LO STUDIO

L’acciaio è, dunque, aumentato nel nostro Paese all’incirca del 60%, un rincaro che le aziende potrebbero far rientrare innalzando i prezzi finali. E a questo si aggiungono i ritardi delle consegne dovuti al rallentamento degli spostamenti causa Covid19. Quindi, nel corso dell’anno potremmo notare prezzi lievitati sugli scaffali ma un modo per risparmiare c’è. Acquistare eventualmente le passate di pomodoro che sono conservate nel vetro.

LEGGI ANCHE: LE ANALISI DEL SANGUE DI UN VEGETARIANO CONFRONTATE CON QUELLE DI UN ONNIVORO: INCREDIBILI DIFFERENZE

Articolo di Paola M. Farina

Foto Shutterstock